Salta al contenuto principale

Rosarno: romeno presunto omicida arrestato
per delitto compiuto a Roma

Basilicata

L’uomo era ricercato dai carabinieri di Velletri ed era scappato in Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

E' stato arrestato dai carabinieri a Rosarno, in provincia di Reggio Calabria, un romeno di 32 anni, ritenuto uno dei tre assassini di Lupascu Costel, il romeno, di 31, ucciso a bastonate, davanti alla sua compagna, in una baracca nella pineta di Ariccia, alle porte di Roma, il 27 giugno scorso (nella foto il luogo dell'omicidio).
L’uomo era scappato in Calabria, ma le indagini condotte dai carabinieri della compagnia di Velletri hanno consentito di rintracciarlo, grazie alla collaborazione dei carabinieri della Tenenza di Rosarno che hanno materialmente arrestato l’uomo, notificandogli un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Velletri.
L’uomo si trova ora nel carcere di Palmi. Già uno dei tre aggressori di Lupascu Costel era stato identificato e fermato dai carabinieri di Velletri poche ore dopo l’omicidio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?