Salta al contenuto principale

Potenza virtualmente ripescato in Prima divisione

Basilicata

Postiglione: «Serve un milione di euro. Appello alla città»

Tempo di lettura: 
2 minuti 47 secondi

di Lorenzo Corrado
IL CONSIGLIO Federale ha emanato i suoi verdetti. Otto compagini cancellate dalla Lega Pro: in Prima Divisione, com' era già prevedibile, Avellino, Pisa, Treviso e Venezia mentre in Seconda Divisione a Biellese, Ivrea, Sambenedettese si aggiunge la Pistoiese, possibile concorrente nel discorso ripescaggio che tanto anima le giornate attuali del Potenza.
Raggiunto telefonicamente nel ritiro di Preci, il patron dei rossoblù Giuseppe Postiglione analizza le risultanze del Consiglio Federale.
“ Le notizie che giungono dalla F.I.G.C, ci inducono ad essere moderatamente ottimisti - afferma. L' esclusione della Pistoiese dal calcio professionistico aggiunge un tassello importante per le sorti future del Potenza.
Ora, a scanso di equivoci, la nostra posizione nella graduatoria ci vede tra le prime due. Anzi credo che il primo posto addirittura non può negarcelo nessuno. A questo punto per accedere al campionato di Prima Divisione non ci resta, si fa per dire, che versare entro il 25 luglio una Fideiussione di un milione di euro. Non è uno scherzo! Confido a questo punto nell' aiuto di tutta la città di Potenza: dalle Istituzioni, dalle espressioni della Società civile, dalla classe imprenditoriale ed anche dalla tifoseria.
Remando tutti nella stessa direzione credo che il Potenza disputerà senz'altro il campionato di prima Divisione”.
Un Postiglione, da queste prime parole, che se da un lato mostra tutto il suo ottimismo per gli esiti del Consiglio Federale; dall' altro lancia con molta umiltà un appello corale a chiunque abbia a cuore le sorti del Potenza.
Una squadra non del singolo ma di tutta la comunità. Su questo tasto il giovane patron tiene di più a soffermarsi.
“Auspico, in tutta umiltà, il contributo di tutti.
Ce la possiamo fare ! Invito, intanto, i tifosi a sottoscrivere gli abbonamenti per la prossima stagione. Poi - continua - ho appreso dell' interesse a dare una mano per la squadra della sua città da parte dell'imprenditore Raffaele Bruno, entrato nel consiglio d' amministrazione della Triestina. Questa cosa non può che farmi piacere. Cercheremo contatti nei prossimi giorni. Ringrazio, infine, anche Piergiulio Petrone della Ronda che anche per quest'anno mi ha assicurato il suo contributo. Se siamo uniti, son certo che quest'anno potremmo rilanciare alla grande il marchio Potenza nel calcio Nazionale”.
Postiglione, allora, si mostra molto disponibile con chiunque voglia contribuire alle fortune del Potenza.
Un segnale d'apertura che, pertanto, prelude ad un futuro, si spera, sereno e ricco di soddisfazioni.
L' eventuale ripescaggio del Potenza, poi, sembra aver svegliato l' interesse concreto del mondo politico lucano.
Agli interventi nei giorni scorsi del sindaco Santarsiero, del Presidente della Regione De Filippo e del Presidente della Provincia Lacorazza, si aggiunge oggi quello di Guido Viceconte del Popolo delle Libertà. In questi casi, è il caso di dirlo, il calcio interessa un po' tutti.
Sotto l' aspetto tecnico, infine, procede la preparazione dei rossoblù nella quiete del ritiro di Preci.
Mister Capuano continua a torchiare la squadra, con il contributo delle sedute atletiche del preparatore Santarsiero.
Com'è noto, la spina dorsale della squadra, e cioè due difensori , un centrocampista centrale ed un attacante ancora mancano all' appello.
Qualcosa potrebbe muoversi già nei prossimi giorni,
Intanto rimangono fissate le due amichevoli di giovedi e domenica alle 17 con rappresentative locali. Il 26, poi, la gara con l' Aversa Normanna. Prima potrebbe esserci il match contro il Catania.
Si attende comunque ancora conferma da parte della società etnea.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?