Salta al contenuto principale

Incendi: la Regione Calabria incrementa le risorse

Basilicata

Si avvicina la fase critica per l'emergenza incendi e la Regione Calabria mette in campo ancora più risorse, uomini e mezzi

Tempo di lettura: 
1 minuto 13 secondi

Per la Campagna anti incendi boschivi 2009, la Regione Calabria ha stipulato una convenzione con il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e il Corpo Forestale dello Stato, per assicurarsi servizi aggiuntivi rispetto a quelli già attivi nella prevenzione e gestione degli incendi boschivi.
Quest'anno, l'azione della Regione a difesa del fenomeno (prevalentemente doloso) degli incendi boschivi, si caratterizza per un impiego di uomini, mezzi e tecnologie senza precedenti in Calabria.
A partire da lunedì 27 luglio, all’attuale sala operativa regionale (che fino a oggi ha gestito 750 incendi) si aggiungeranno altre 5 sale (una per ogni provincia) che controlleranno in modo più capillare il territorio e dunque gli eventi.
In ogni sala lavoreranno membri del Corpo Forestale dello Stato, dei Vigili del Fuoco e della Regione Calabria, costantemente collegati e coordinati dalla Sala Operativa Regionale.
Nuovo il collegamento telematico fra le sale «provinciali» e quella regionale: le comunicazioni avverranno attraverso il programma di gestione delle emergenze utilizzato recentemente nel terremoto abruzzese.
Dal primo Agosto, ancora, la convenzione prevede la presenza di 30 squadre di Vigili del Fuoco (180 uomini) a disposizione della Regione per fronteggiare al meglio la situazione che si prevede critica nel periodo centrale dell’estate. Infine è stato stabilito di realizzare nelle 64 sedi dei centri operativi misti (Comi) i «Centri intercomunali di soccorso avanzato» che avranno compiti di prevenzione: dotati di mezzi e organizzati con personale dei comuni, volontari e Vigili del Fuoco, costituiranno presidi territoriali a difesa dei boschi e della popolazione dal fenomeno degli incendi dolosi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?