Salta al contenuto principale

Dodici ambulanze ferme, non ci sono gli autisti

Basilicata

L'Azienda sanitaria del Materano deve assegnare i 72 posti da autisti, senza l'espletamento del bando le 12 ambulanze di Basilicata Soccorso già pronte, collaudate e immatricolate restano inutilizzate

Tempo di lettura: 
2 minuti 17 secondi

di PIERO QUARTOMATERA - Sono pronte, collaudate ed immatricolate dal 4 maggio scorso ma non possono essere utilizzate se prima non verrà completato l'avviso per l'assegnazione di 72 posti da autista soccorritore dell'Asm materana. Parliamo di 12 ambulanze di Basilicata Soccorso che saranno assegnate nell'ambito dell'unificazione del servizio a livello regionale all'Azienda sanitaria del Materano, al momento però le ambulanze rimangono bloccate nei parcheggi e ferme al loro posto in attesa che si compiano le procedure necessarie e che vengano assunti attraverso il bando pubblicato il 16 giugno scorso i 72 autisti che sono necessari.
A confermare la ricostruzione è il direttore di Basilicata Soccorso Libero Mileti: «le nuove ambulanze destinate alla Asm sono state assegnate a me il 4 maggio scorso, io ho mandato l'ultima volta due giorni fa una nota in cui si conferma la disponibilità immediata delle ambulanze che al momento restano parcheggiate perché credo si attendano gli autisti, so che c'è stato un bando eper gli autisti soccorritori e so che si sta attendendo l'esito perché la legge regionale prevede che gli autisti siano dipendenti.
Noi avevamo altre due ambulanze che abbiamo inviato sul territorio al Pts di Policoro e all'Enea perché gli autisti sono dipendenti.
In questo caso non possiamo far altro che attendere, io posso solo confermare che anche domani mattina sono in grado di inviare le ambulanze all'Asm se i vertici dell'azienda materana dovessero chiedermi i mezzi».
Tutto dipende però dall'aggiudicazione del bando per autisti soccorritori portato avanti dall'Azienda Sanitaria materana pubblicato sul Bur il 16 giugno scorso e le cui domande sono state presentate entro il 1 luglio, fino al pomeriggio di ieri la graduatoria, attesa dagli autisti da qualche settimana, non era stata ancora pubblicata né è stato possibile, come spesso avviene con l'Asm, avere contatti diretti con il direttore generale Gaudiano per capire l'iter in corso e i tempi di aggiudicazione del bando per gli autisti che potrebbe sbloccare anche l'utilizzo delle ambulanze già acquistate dalla Regione e parcheggiate oramai quasi da tre mesi.
Sarebbe stato infatti interessante capire se ci sono segnali e indicazioni sui tempi di conclusione delle procedure, l'Asm infatti dovrebbe, usiamo il condizionale, dismettere il contratto con l'attuale gestore e quindi avvalersi delle nuove ambulanze e degli autisti secondo quanto disposto dalla legge regionale.
Procedure che dovrebbero comunque già essere avviate e di cui invece non si ha alcuna notizia per cui si può supporre che i tempi di assegnazione del bando e di utilizzo delle ambulanze con tanto di autisti saranno lunghi. Domande ed interrogativi che rimangono inevasi perché non ci è stato possibile parlare con il dottor Gaudiano.
Ciò che è certo è che ci sono le ambulanze, ci potrebbero essere gli autisti ma una soluzione ed un utilizzo di materiale e risorse umane ancora non c'è.
Fino a quando tutto questo? Non ci è dato sapere.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?