Salta al contenuto principale

Cosenza, nasce centro di integrazione scolastica

Basilicata

Nella sede del Centro Servizi per il Volontariato di Rende è stato formalizzato lo statuto che interessa i soggetti svantaggiati. A renderlo noto i responsabili del Cis

Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

Nella sede rendese del Centro Servizi per il Volontariato il Coordinamento regionale per l’integrazione scolastica (Cis) ha dato vita a un centro di integrazione scolastica per soggetti svantaggiati. L’obiettivo del Cis, è scritto in un comunicato, è quello di tutelare e promuovere il diritto allo studio, diffondere la cultura dell’inclusione scolastica e le buone prassi, rafforzare il confronto con le istituzioni locali al fine di realizzare interventi comuni per garantire nella nostra regione la qualità dei servizi e il diritto allo studio per tutti. Il coordinamento è articolato in gruppi di lavoro tematici permanenti ed è suddiviso in coordinamenti provinciali, e partecipa, inoltre, alla determinazioni degli indirizzi programmatici di «Volontà solidale», ente gestore del Csv. A settembre il coordinamento ha intenzione di realizzare una iniziativa pubblica di sensibilizzazione sull'integrazione scolastica promuovendo un incontro in ogni provincia calabrese.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?