Salta al contenuto principale

Melfi, preso il centrocampista
marocchino El Kamch

Basilicata

Preso il mediano che serviva a Rodolfi. Arriva dal Lanciano ed ha grande esperienza nonostante i 25 anni. Ha battuto la concorenza di Cammarota e Maisto.

Tempo di lettura: 
1 minuto 42 secondi

IL MELFI HA ingaggiato dal Lanciano il centrocampista centrale Anouar El Kamch, marocchino classe 84, 183 centimetri per 71 chilogrammi. L'anno scorso titolare in Prima Divisione con i rossoneri abruzzesi, EL Kamch è un ottimo giocatore, in grado di dare peso alla linea mediana gialloverde ed apportare quel contributo qualitativo necessario. El Kamch vanta inoltre due campionati importanti sempre da titolare con la maglia dell'Olbia, più un torneo con il Montevarchi.
Si tratta di un calciatore giovane, dunque perfettamente in linea con la filosofia ed il progetto portato avanti dal club del Presidente Maglione, ma con alle spalle la giusta dose di esperienza per affrontare al meglio il campionato prossimo. E’ il primo calciatore marocchino della storia del Melfi. Il terzo colored in assoluto dopo l'ivoriano Doumbia ed il ghanese Fusseini. El Kamch è stata la prima scelta del Melfi che si è trovato nella possibilità di scegliere tra tre nomi di assoluto valore. Il giocatore del Lanciano, appunto, l'ex Cammarota e Vincenzo Maisto.
La dirigenza gialloverde, a parità di condizioni tecniche, ha puntato su EL Kamch per fornire il nuovo centrocampo di quei centimetri necessari per contrastare efficacemente l'azione avversaria.
Una scelta prevalentemente di carattere fisico - agonistico dunque che sistema definitivamente la questione centrocampo. Niente più Maisto, dunque, con il giocatore del Cassino che si è fatto attendere a lungo nel dare una risposta definitiva, perdendo l'opportunità di rivestire il gialloverde, non cogliendo il fatidico" carpe diem".
C'era anche la pista Cammarota, suggestiva e valevole, ma come detto alla fine si è orientati su El kamch che comunque fornisce le giuste ed adeguate garanzie. Ora non resta che risolvere la questione difesa e quella relativa all'ingaggio di una prima punta.
Definitivamente arenata la pista Bianciardi ed il discorso Benevento, si punta su altri nomi. "Non c'è fretta, fanno sapere da via Attilio di Napoli. Non compriamo per il gusto di comprare. Stiamo perseguendo un progetto ben preciso e delineato e vogliamo prendere solamente giocatori che fanno al nostro caso, senza fretta e senza sbagliare. Il mercato offre tanto, occorre avere pazienza e lungimiranza ed attendere l'occasione propizia".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?