Salta al contenuto principale

Parcheggi, si ricomincia

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 47 secondi

Antonella Ciervo
PARCHEGGI, si riparte.
Dopo la stipula del contratto provvisorio fra l'amministrazione comunale e la Sisas che si concluderà il prossimo 4 dicembre, la società ha avviato da ieri il servizio di parcheggio in città.
Tornano, dunque, disponibili i parcheggi di piazza Cesare Firrao (146 posti disponibili) e via Lucana (372 posti) e tutte le aree blu (circa 460 stalli) nella zona urbana.
Sembra, a quanto pare, che i luoghi della città delimitati dalle strisce blu siano state ampliati, soprattutto nelle aree comprese fra il boschetto e il centro storico.
Dopo sette mesi di stallo, dunque, le aree blu del centro storico e dell'area urbana verranno di nuovo utilizzate come sottolineano anche dal Comune di Matera.
“Stiamo ripristinando il servizio ed avviando una campagna di informazione, che durerà una settimana, rivolta a chiunque parcheggi in città - spiega Giuseppe Grieco, presidente della Sisas - Per gli utenti, infatti, nel corso di questa prima fase, non verranno applicate multe nel caso di mancato pagamento del ticket.
Inoltre saranno previste tariffe agevolate con sconti del 20%, per chi sottoscriverà un abbonamento di 4 mesi per lo stallo nei parcheggi coperti».
Centro storico di nuovo regolato dai parcometri, dunque.
Il parcheggio dovrà essere pagato con il ticket da ritirare dagli appositi macchinari ad una tariffa che va da un minimo di 0,20 centesimi ad un massimo di 0,70 centesimi all'ora.
Il rinnovo provvisorio del contratto dovrebbe prevedere anche un felice esito per il furto dei 21 ex parcheggiatori che, come conferma Grieco, avranno una nuova chance: «Siamo nella fase iniziale - spiega - e in un periodo, agosto, in cui l'attività non potrebbe essere a pieno regime, ma superato questo periodo, provvederemo ad assumere gli stessi parcheggiatori».
Soddisfatto il sindaco che considera questo passaggio un elemento positivo, dopo un lungo periodo.
«Finalmente si torna alla normalizzazione della vita - spiega.
Il bando sui parcheggi era rimasto fermo per sette mesi creando numerose difficoltà che erano state sottolineate anche dalle associazioni di categoria dei commercianti, danneggiati dalle difficoltà di reperire parcheggi liberi in centro, a causa della “vacatio” delle norme previste che avevano lasciato agli automobilisti la possibilità di parcheggiare con disco orario da 30 a 60 minuti a seconda delle aree centrali.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?