Salta al contenuto principale

Tentato omicidio a San Fili, due persone in manette

Basilicata

La Squadra Mobile di Cosenza ha arrestato ieri due persone, accusate di tentato omicidio

Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

Due persone in manette, Maurizio Saggio, 30 anni, e Gabriele Sproviere, 26 anni, entrambi di San Fili (CS) e con piccoli precedenti.
I due, avrebbero aggredito e accoltellato Mariano De Bartolo, 36 anni, anche lui di San Fili, già noto alle forze dell’ordine per rissa e ubriachezza molesta. Intorno alle 23 di martedì sera, i due arrestati avrebbero convinto De Bartolo a salire sulla loro auto e lo avrebbero portato in un casolare di campagna, di proprietà di Saggio, con il pretesto di mangiare insieme.
Qui lo avrebbero prima picchiato e poi ferito con un grosso coltello da cucina, alla gola e ad un braccio.
De Bartolo sarebbe riuscito a sfuggire agli aggressori, scappando e gettandosi in un dirupo rimanendo nascosto per più di tre ore.
Poi avrebbe avvertito la moglie, facendosi aiutare a raggiungere l'ospedale di Cosenza. Qui ha raccontato la vicenda alla Polizia, che ha rintracciato i due aggressori nelle loro abitazioni.
Non è ancora chiaro il movente del tentato omicidio, ma nel casolare è stata trovata una corda già legata a cappio. Inoltre a casa di Saggio è stato rinvenuto un coltello che potrebbe essere proprio l’arma del delitto, visto che era l’unico bagnato in un cassetto che ne conteneva molti altri. Rinvenute poi anche le rispettive magliette dei due aggressori, ancora sporche di sangue.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?