Salta al contenuto principale

Al via l'iniziativa della Regione Calabria
sul corretto "stile di vita"

Basilicata

Si chiama proprio «Stili di vita» ed è la campagna avviata in questi giorni dall’assessorato regionale alla tutela della salute

Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

La campagna "Stili di vita" lanciata dalla Regione Calabria, ha come obiettivo la promozione della salute. L'iniziativa è stata presentata oggi nel corso di una conferenza stampa alla quale, tra gli altri, hanno preso parte il direttore generale del dipartimento tutela della salute, Andrea Guerzoni, ed il responsabile dell’area Lea (Livelli essenziali di assistenza), Giacomino Brancati.
Per Guerzoni (in foto), «anche in un momento difficile come quello che sta attraversando la Calabria all’interno di un Piano di rientro, il capitolo che riguarda la promozione e la prevenzione della salute è una parte importante. Infatti se è vero che in questo Piano devono essere recisi i rami secchi e le inefficienze, è anche vero che bisogna rafforzare e potenziare i punti di forza tra cui ci sono anche i corretti stili di vita. Anche in una regione in difficoltà una linea di intervento in questo settore è una linea ben vista dal ministero che la finanzia».
Dopo una prima fase di «informazione e comunicazione», come l’ha definita lo stesso Guerzoni, subito dopo l’estate si passerà ad «una campagna di formazione» che sarà effettuata nelle scuole, dove saranno presentati dei programmi formativi a cura delle Aziende sanitarie, perchè «agire oggi sulle nuove generazioni – ha affermato – porterà un guadagno in salute alle generazioni future».
La campagna, che a detta di Brancati «fa parte del nuovo stile di vita di prevenzione che si sta attivando», comprende quattro settori: alcol, fumo, alimentazione e movimento, su cui, attraverso messaggi diretti ed espliciti, si intende richiamare l'attenzione.
Questa prima fase della campagna, rivolta non solo ai calabresi ma anche ai turisti che in questi mesi sono nella regione per trascorrere le vacanze estive, come è stato spiegato da Danila Spataro dell’agenzia pubblicitaria che curerà la campagna, comprende l’affissione di manifesti e locandine, di diverse dimensioni, nelle città calabresi, nei luoghi di passaggio e di incontro tra cui, ad esempio, l'aeroporto di Lamezia Terme dove, oltre ad un mega manifesto, è stata anche creata una torre luminosa di 26 mq.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?