Salta al contenuto principale

IL COMMENTO
Tutti quelli che voglio ringraziare

Basilicata

Lettera di Saverio Strati, scrittore, al direttore de "Il Quotidiano della Calabria" Matteo Cosenza dopo la campagna condotta dalla testata a suo favore dopo la pesante crisi economica che l'ha colpit

Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

di SAVERIO STRATI
Gentile Matteo Cosenza, le sono veramente grato per quanto ha fatto per me col suo “Quotidiano”, sollecitato dal vivo affetto del comune amico Vincenzo Ziccarelli. Sento inoltre il dovere di ringraziare il consiglio regionale, il suo presidente Giuseppe Bova e di tenere in mente il vicepresidente Antonio Borrello che, sulla scia della legge Bacchelli, ha promosso e fatto approvare la legge “Strati”. Essa sarà certamente d'aiuto agli artisti calabresi che si trovano in disagio salvandoli dalla disperazione. Vedi il caso Calogero ottimo poeta di importanza nazionale. Le dico che mi ha fatto molto piacere di conoscere, qui a Scandicci, il professore e vicepresidente della regione Calabria Mimmo Cersosimo, col quale ci siamo scambiati giudizi sulla Calabria di ieri e di oggi. Ringrazio la dottoressa Laura Mancuso, dirigente generale dell'assessorato regionale alla Cultura, anche lei conosciuta a Scandicci. Un ringraziamento va anche al professore Mario Bozzo, presidente della Fondazione Carical. E approfitto del suo giornale per ringraziare il sindaco di Scandicci Simone Gheri e il regista Giancarlo Cauteruccio, calabrese che vive qui come me da tanti anni. Infine le confesso che mi hanno commosso diversi sindaci calabresi, preoccupati della mia situazione. La ringrazio ancora, egregio direttore Matteo Cosenza e la saluto con affetto. Suo Saverio Strati.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?