Salta al contenuto principale

De Gaetano (Prc): "Sulle cooperative non è cambiato nulla"

Basilicata

Il segretario regionale di Rifondazione Comunista, Antonino De Gaetano, punta il dito contro il Comune di Reggio sulla questione della vertenza delle cooperative sociali e chiede chiarezza sulla gesti

Tempo di lettura: 
1 minuto 24 secondi

«In meno di due mesi le solenni rassicurazioni hanno lasciato il posto al solito andazzo, tra ritardi e rimpalli di responsabilità sul pagamento delle spettanze arretrate». Nino De Gaetano, segretario regionale di Rifondazione comunista, torna non senza polemiche sulla vertenza delle cooperative sociali di Reggio che si occupano di assistenza domiciliare, trasporto e gestione del centro diurno per i disabili. «Di fatto, nulla è cambiato per i lavoratori delle cooperative sociali – sostiene De Gaetano – che agli inizi di giugno, esasperati per la mancanza di risposte e di attenzione da parte del Comune, erano scesi in piazza lamentando pesantissime difficoltà economiche. Solo il grandissimo senso di responsabilità di questi operatori del settore no-profit, rimasti al loro posto nonostante le 9 mensilità arretrate, ha impedito l’interruzione di prestazioni importanti. Sia chiaro a tutti: l’assenza di disagi per gli utenti e le loro famiglie è frutto esclusivo di questo encomiabile spirito di acrificio, non certo degli sforzi degli amministratori convinti, forse, di aver messo il silenziatore alla protesta con l'immediato pagamento di una mensilità e le grandi promesse di una soluzione definitiva». Per l'esponente di Prc rimarca «a quelle promesse non sono seguiti fatti. Nessuna traccia del tavolo operativo che a luglio avrebbe dovuto dettare le nuove regole nei rapporti tra amministrazione e cooperative. Nessuna traccia di altri pagamenti, anche quando, come ha denunciato il consigliere comunale del Prc, Demetrio Delfino, con riferimento al progetto "Sferà" sulle donne in difficoltà, i fondi arrivano dalla Regione. L’unico dato certo, al momento, è l'interminabile fila di creditori dietro la porta dell’ufficio della Ragioneria. Per questo siamo d’accordo con Delfino: è arrivato il momento di fare chiarezza sulla gestione delle risorse economiche da parte del Comune di Reggio Calabria».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?