Salta al contenuto principale

Rifiuti, sequestrato a Melfi impianto abusivo

Basilicata

Un impianto abusivo è stato posto sotto sequestro a Melfi dai Carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Potenza

Tempo di lettura: 
0 minuti 21 secondi

Un impianto abusivo per la frantumazione di rifiuti ferrosi è stato posto sotto sequestro, a Melfi (Potenza), dai Carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Potenza e da agenti del Corpo forestale dello Stato. L'attività si svolgeva senza i requisiti previsti e senza il rispetto di altre norme, compresa l'autorizzazione dell'ufficio tecnico regionale. Nell'impianto sono conservate diecimila tonnellate di rifiuti ferrosi: l'amministratore unico della società è stato denunciato in stato di libertà alla magistratura

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?