Salta al contenuto principale

Matera, Martinelli ok
Pisticci e Francavilla al lavoro

Basilicata

Solo una distrazione per il capitano biancazzurro. Reazioni dopo i test dai sinnici e gialloblè

Tempo di lettura: 
6 minuti 2 secondi

QUI MATERA
MARTINELLI sta bene. Cambia il programma delle amichevoli, mentre a Matera è iniziata la preparazione della squadra Juniores allenata da Franco Danza. Dopo l'uscita anzitempo contro il Fossombrone, il capitano è stato a Urbino per effettuare gli esami ecografici. «Nulla di grave-afferma Gino Carrera-si tratta di una leggera distrazione muscolare. Il ragazzo voleva riprendere, ma è stato fermato dalla staff medico-fisioterapico. E' il primo caso di una certa entità e diciamo che in una preparazione rientrano nella norma certe cose visto che abbiamo lavorato davvero tanto fino a domenica mattina prima della gara con il Fossombrone. A proposito della gara, ci ha fatto molto piacere ricevere la visita dei tifosi che si sono fatti una scarpinata notevole di oltre 1300 chilometri per essere vicino alla loro squadra del cuore. E' un segnale importante d'affetto». Alla comitiva si è aggiounto il giovane Carità del 1992, laterale destro basso. Dopo Franceschi, Milzi c'è un altro volto nuovo. «E non escludo che potrebbero esserci altre novità. Il ritiro è questo. A fine si traccia un bilancio e questo tocca ovviamente al tecnico. Anche ieri era a colloquio tutto lo staff tecnico, perchè questo è un lavoro d'equipe. E' stato deciso che ci sarà una sola gara ancora il giorno 6 prima della partenza verso Matera. Affronteremo il Rio Sasso, una squadra che punta ad un campionato di vertice nelle Marche. Poi un'altra gara è prevista a Matera per la vigilia di Ferragosto». Ieri mattina vavorop in palestra e nel pomeriggio solo scarico. E' chiaro che ora cominci un'altra fase del lavoro, ma ci sarà ancora da sudare e quindi il tecnico preferisce eliminare qualche partita. «Ci rifaremo davanti ai nostri tifosi al ritorno a Matera. Qui ci sono grandi professionisti al lavoro e parlo anche degli atleti che stanno mettendoci tutto l'impegno che serve e devo aggiungere che si lavora con il sorriso sulle labbra, a prescindere dall'età». Contro il Fossombrone è stato schierato Leta al posto di Conte. «Devo dire che i due giocatori sono sullo stesso livello, ma è chiaro che non può bastare mezza gara per giudicare. Perchè il tecnico dopo un ottimo primo tempo ha cambiato tutti, perchè il risultato interessa relativamente. Tutto ciò che accade, serve come elemento per tirare le somme a fine ritiro. E' la prassi».
Intanto, ieri mattina a Matera presso il campo Scuola di viale Nazioni Unite la Juniores biancazzurra agli ordini del tecnico Franco Danza ha cominciato la preparazione. Più di trentina di ragazzi, a cui se ne accoderanno molti altri hanno cominciato a sudare per raggiungere lo stato di forma ideale ad inizio del campionato. La stagione calcistica sta volgendo verso l'inizio, anche se mancanbo gironi e calendari per prima squadra e Juniores. La Pistoiese ha visto rigettato il ricorso dal Tar quindi Salò può far festa, ma a frenare le cose è il ricorso del Grottaglie avverso alla nuova graduatoria che l'esclude dal ritorno in D. Campionato Nazionale Serie D inizierà il 6 settembre 2009, mentre il Campionato Nazionale Juniores 19 settembre 2009 e la Coppa Italia il 23 agosto 2009
Renato Carpentieri

QUI FRANCAVILLA - La gara amichevole della F.C. Francavilla, ha messo in evidenza una buona forma da parte dei ragazzi di mister Lazic.
Il test è servito per rallentare i ritmi di preparazione di questi primi dodici giorni di ritiro.
In campo, si è visto un buon Francavilla, che di fronte si è trovato una squadra ben messa in campo.
I ragazzi di mister De Rosa, che ricordiamo sono in ritiro a Chiaromonte, si sono messi in mostra con delle buone trame di gioco.
«Si sa che le partite di Agosto - dice il tecnico Lazic - non sono veritiere, ma qualcosa di positivo si è visto da parte delle due formazioni».
Un Francavilla, che si è mosso bene in campo, nonostante il caldo e che ha fatto esordire molti giovani ragazzi che sono in ritiro in questi giorni. Ragazzi che adesso, sono sotto osservazione, da parte del tecnico serbo.
«Alcuni under - continua Lazic - che sono scesi in campo, ancora non hanno firmato, e a me interessava vederli all'opera e decidere magari se tenerli oppure no. Sicuramente, trenta elementi in rosa sono troppi, dobbiamo decidere chi tenere e chi mandare via. Adesso, abbiamo una settimana di allenamenti, per prepararci bene all'impegno del nove Agosto con il Potenza».
Gara, quella con il Potenza, fresco di ripescaggio in Prima Divisione, valido per il memorial «Gigetto Console». Trofeo, molto atteso nella cittadina in riva al Sinni.
Per quella gara, il tecnico serbo potrà avere molto probabilmente tra le sue fila il fantasista materano Antonio Chisena, che farà coppia con il capitano Genny Del Prete. «Da questo test, ho avuto buone indicazioni sia tattiche che tecniche, certamente alcuni meccanismi vanno perfezionati, come pure l'intesa tra i reparti, ma il lavoro che fin qui abbiamo fatto, ha dato i suoi frutti». In campo si sono visti molti volti nuovi, tra questi il portiere Giovanni Di Vincenzo, classe '92, l'anno scorso nelle fila del Potenza. L'estremo difensore sinnico, si è messo in luce in più di una occasione, salvando il risultato con degli interventi decisivi. Bravo, soprattutto nel finale di gara, dove si è esibito in un doppio intervento, prima sul tiro del francese Lamine, poi nuovamente sulla conclusione ravvicinata di D'Amario. Per lui, a fine gara i complimenti da parte del mister dei pugliesi De Rosa. Insomma, una squadra quella rossoblu, che ha soddisfatto i circa 250 tifosi che erano presenti sugli spalti del Fittipaldi.
Claudio Sole

QUI PISTICCI-C'È soddisfazione in casa gialloble dopo la sfida amichevole giocata domenica con il Casarano a Rifreddo e conclusasi con il risultato di 1-1. Come il Pisticci, Èanche i salentini sono una neopromossa, ma le differenze in fatto di budget ed obiettivi stagionali fra le due compagini sono notevoli. Il Pisticci è una piccola realtà che si è affacciata con entusiasmo, ma anche in punta di piedi nel panorama della serie D, mentre il Casarano punta subito ad un campionato da assoluta protagonista e conta su un organico tra i più forti della categoria. Avergli tenuto testa, seppur in una primissima amichevole stagionale, ha rappresentato comunque motivo di entusiasmo e fiducia nel progetto della dirigenza jonica.
“Abbiamo giocato bene contro una compagine che punta molto in alto” commenta il presidente Panetta, attualmente in Trentino per un meritato periodo di relax. “Per quanto si tratti di un'amichevole credo che il dato emerso sia importante. Qualche indicazione utile è venuta fuori, anche se sappiamo che nelle gare ufficiali i valori possono cambiare”.
Intanto prosegue il lavoro della dirigenza gialloble per completare la campagna acquisti. “Stiamo visionando altri ragazzi - spiega Panetta - e dovremmo chiudere a breve con alcuni giovani al fine di avere un parco under sufficientemente ampio. Poi faremo le nostre valutazioni in merito all'ingaggio di un difensore centrale ed alla situazione di Fortunato, che domenica ha dato una buona risposta sul campo”.
Indicazioni solo parziali, ma al momento positive, provengono dalla campagna abbonamenti, iniziata di recente. “Sono ottimista - conclude Panetta - anche se faremo i nostri calcoli a fine mese quando potremo avere un quadro più chiaro della situazione. Siamo consapevoli delle difficoltà economiche della gente, ma riteniamo di aver fatto una politica in grado di andare incontro alle famiglie e di incentivare a darci un contributo che per noi è importante al fine di mettere insieme un budget sufficiente ad affrontare l'intera stagione senza patemi”.
Roberto D'Alessandro

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?