Salta al contenuto principale

Crotonese in trasferta a Rossano, con tre chili di cocaina

Basilicata

Arrestato perchè nella sua auto sono stati scoperti ben tre chilogrammi di sostanza stupefacente

Tempo di lettura: 
1 minuto 29 secondi

Un uomo di 47 anni, originario di Cirò Marina (Kr), di cui non sono state rese note le generalità, è stato arrestato dai militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Rossano (Cs), che lo hanno sorpreso lungo la statale 106, in contrada S. Irene di Rossano, alla guida della propria autovettura a bordo della quale erano stati nascosti tre chilogrammi di cocaina.
Ad un posto di controllo, i finanzieri, supportati dalle unità cinofile in dotazione, hanno proceduto dapprima al fermo e al controllo di un’autovettura in transito, con a bordo due ragazzi appena ventenni, originari del casertano e in vacanza sul litorale jonico.
Il fiuto delle unità cinofile ha permesso un primo ritrovamento di trenta grammi di «Hashish», abilmente occultati nei vestiti di uno dei due giovani che, quindi, è stato tratto in arresto per detenzione, a fini di spaccio, della sostanza stupefacente rinvenuta.
Subito dopo gli stessi militari hanno notato il comportamento del conducente di un’altra autovettura che, accortosi della presenza dei finanziarie, ha lasciatol'autoveicolo sul bordo della carreggiata per d allontanarsi a passo sostenuto. Sono bastati questi pochi elementi per far nascere immediatamente nei finanzieri il fondato sospetto che l’uomo potesse nascondere qualcosa. L'uomo, residente a Cirò Marina, è stato quindi accompagnato negli uffici del Reparto.
L’autovettura è risultata essere intestata ad una donna napoletana. Con l’aiuto del cane Napa, si è proceduto allo smontaggio di una portiera dell’automezzo: al suo interno sono stati rinvenuti tre panetti da un chilogrammo ciascuno di Cocaina purissima che, una volta tagliata, avrebbe reso circa 6/7 chilogrammi di prodotto da vendere sul mercato ad un valore complessivo di oltre 1.500.000 euro.
L’automobile e lo stupefacente sono stati posti sotto sequestro, mentre l’uomo, pregiudicato, veniva tratto in arresto e associato alla Casa Circondariale di Rossano a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?