Salta al contenuto principale

Aggredirono i carabinieri, convalidato l'arresto

Basilicata

Aggredirono due carabinieri durante una festa e oggi viene convalidato dal gip l'arresto di Giuseppe Mastruzzo, che resta in carcere, e Santo e Giampaolo Varone, che invece vanno ai domiciliari. I fat

Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

Avevano aggredito i carabinieri durante una festa di paese ed erano stati immediatamente arrestati. Oggi il giudice del tribunale di Vibo Valentia, Cristina De Luca, ha convalidato l'arresto di Giuseppe Mastruzzo, 36 anni, il giovane la notte scorsa, con i suoi figliastri Santo e Giampaolo Varone, di 18 e 19 anni, aggredì i carabinieri nel corso di una sagra a Caroni, una frazione di Limbadi, nel vibonese. Per questi ultimi il giudice, essendo incensurati, ha disposto gli arresti domiciliari, mentre Mastruzzo, già noto alle forze dell’ordine, rimane in carcere. Migliorano intanto le condizioni del carabiniere della stazione di Limbadi che quella notte, unitamente ad un suo collega, era intervenuto per sedare una lite sorta tra i Mastruzzo ed un commerciante del paese. Lite che avrebbe potuto avere conseguenze molto più gravi se non fosse stato per l'immediato intervento dei due militari dell’Arma.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?