Salta al contenuto principale

Matera, basta Carretta
Pisticci-Francavilla: è derby

Basilicata

Amichevole di saluto nel ritiro biancazzurro contro il Rio Salso terminata uno a zero con rete dell'ex del Gallipoli. Sinnici e gialloblè avversari al Michetti.

Tempo di lettura: 
5 minuti 11 secondi

di Renato Carpentieri
MATERA- RIO SALSO: 1-0
F.C. Matera: Cottet, Milzi, Carità, Diop, Catalano, Bartoli, Carretta, Mazzoleni, Ancora, Campo, Genchi/Dimola - Palladino, Conte, Franceschi,Logrieco, Leta, Giglio - Branda, Donnadio, Cerabona, Greco. All. Pino Giusto

New Relax Rio Salso Carletti, Bicchierini, Bonci, Urbinati, Palazzi, Angelini, Ricci, Filippini, Baffioli, Dominici, De Marco/Mauri, Bellarecca, Abbondanzieri, Nardi, Aboufaris, Crespi, Ermanni, Bologna
Arbitro: Carbonari
RETI: 17’pt Carretta
SASSOCORVARO-Un test per vedere all’opera tatticamente alcuni giovani. Nulla di più. Ol tecnico Pino Giusto ha inserito dal primo minuto il nuovo arrivato Carità a sinistra, ma ha lasciato Milzi a destra e inserito Diop al centro vicino a Mazzoleni. Due 1991 e un 1992, Carità, in campo dove non c’erano Martinelli, Albano e l’altro 1991 Salemme. Le intenzioni sono palesi, infatti il tecnico deve decidere su chi puntare in termini di 1991 e costruirgli il resto della squadra attorno. Anche Ancora è stato provato come punta a fianco di Genchi. Le risposte? Arriveranno a breve con le scelte che saranno certamente fatte a fine ritiro da Giusto. Da lunedì alla ripresa ci saranno idee più chiare. Intanto, c’è da registrare una vittoria scontata ma anche in questo caso il risultato non conta. La cronaca ha visto il Matera andare a segno con Carretta ben servito da Genchi su pallone invitante giuntogli da un lungolinea di Carità. Ancora Matera vicino al raddoppio con Diop al 29’. Nella ripresa Logrieco mette i brividi agli avversari, ma il ritmo è basso e la gara si chiude senza particolari sussulti. Oggi il saluto e la partenza per Matera con l’arrivo previsto in serata. Due giorni liberi e da lunedì si riparte.
ACAMPORA AL PIANURA- Il biondo centrocampista napoletano diventato uno dei più amati della piazza grazie alle sue ottime prestazioni dovrebbe essersi accasato al Pianura. Il ragazzo a inizio stagione aveva aspettative di serie superiore e il Giulianova era la squadra con la qualeè stato più vicino a chiudere in positivo. Al momento della firma ci sono stati intoppi e tutto è saltato. Il ragazzo ha trovato, nel frattempo, il Matera già impostato a centrocampo e quindi non sono giunte proposte per lui. La corte da parte del Pianura di Mimì Gargiulo non è un segreto, visto che sul sito ufficiale dei campani c’è più volte citato Acampora. Questo è il calcio. Di Acampora a Matera resterà un ricordo positivo di un campionato eccellente e toccherà ai nuovi non farlo rimpiangere.
r.carpentieri@luedi.it

QUI PISTICCI-IL prossimo campionato di serie D ha un antipasto eccellente. Il 23 agosto è previsto l’inizio della coppa Italia che sancirà l’esordio per Antonio Valente in serie D, anche se quello definitivo è rinviato al sei settembre quando è in programma il primo turno di campionato. Si conosco solo le date, ma non i raggruppamenti e gli avversari. Cosa che dovrebbe giungere la settimana prossima. L’antipasto in questione è il Lecce di mister De Canio, ormazione di professionisti, appena retrocessa dalla serie A e già pronta per affrontare il campionato cadetto. La presenza della squadra salentina darà sicuramente maggior prestigio all'appuntamento che, anche per questo motivo, richiamerà al “Michetti” il pubblico delle grandi occasioni. E per Gino De Canio sarà un ritorno alle origini, infatti è proprio dalla panchina gialloblè che è partita la sua carriera di tecnico. L’allora presidente Michetti, a cui è dedicato il memorial, è rimasto sempre nel cuore e nei pensieri del tecnico materano e quest’anno l’occasione di essere presente con il Lecce è davvero un modo per ribadire un rispetto e un attaccamento alla persona davvero superiore alla norma. Valente-De Canio. Una sfida che l’allenatore dei gialloblè intende come una festa per un caro amico, ma anche un debutto ufficiale nel calcio che conta anche se al gradino più basso. Balzare agli onori della cronaca calcistica nazionale servirà a Pisticci per metabolizzare una nuova dimensione che la squadra del presidente Donato Panetta sta toccando con mano e l’assaggio con il Casarano ne è stata la prova. Ci sarà anche il Francavilla, squadra di pari categoria e sarà il primo derby lucano della stagione. Intanto ieri è giunta l’ufficialità per il Michetti da parte della Lega dopo la richiesta del Pisticci.
r.carpentieri@luedi.it
FRANCAVILLA – Sta entrando nel vivo la preparazione pre-campionato dei sinnici.
La squadra allenata dal mister serbo Ranko Lazic, dopo le due amichevoli disputate, rispettivamente contro Francavilla Fontana e Moliterno, si appresta ora ad affrontare nel Memorial “Gigetto Console” la formazione del Potenza calcio.
I carichi di lavoro che lo staff tecnico rossoblu fa eseguire a suoi ragazzi, cominciano a farsi sentire nelle gambe. In questi giorni di ritiro, il gruppo è a lavoro costantemente, con le doppie sedute, una al mattino e l’altra nel pomeriggio. Il rompete le righe ci sarà il quattordici, in vista del Ferragosto, per riprendere poi il diciotto mattina, nuovamente al “Fittipaldi” agli ordini dello staff tecnico. I ragazzi sono molto carichi e motivati, lo si nota stando a bordo campo durante gli allenamenti, con l’intero gruppo impegnato a dare sempre il massimo. Tutto questo è molto positivo, con i veterani: Gioia, Del Prete e Di Senso, che spendono numerosi consigli ai nuovi arrivati, in modo particolare ai più giovani.
A proposito di giovani, ha lasciato in questi giorni la cittadina sinnica l’under Alessio De Vecchis classe ’89, l’attaccante è uno dei primi ad abbandonare la troupe, perché in esubero di elementi.
Ricordiamo, che il giovane attaccante era giunto dalla Primavera dell’Ascoli nella seconda settimana di ritiro.
Ora, l’attesa è tutta incentrata alla sfida con il Potenza, neo ripescata in Prima Divisione.
Una sfida in perfetta sintonia di colori rossoblu.
Il Memorial "Gigetto Console", ex medico sociale del Francavilla, scomparso da qualche anno è ormai un appuntamento fisso in riva al Sinni.
Più volte ricordato sia come medico sociale che come grande tifoso rossoblu. Il Dottor Console, oltre ad avere messo in campo la sua professione, è stato davvero uno dei tifosi più appassionati alla maglia del Francavilla. La presenza della squadra del capoluogo al 5° Memorial "Gigetto Console" rende ancora più speciale questo evento. Il Potenza del presidente Postiglione è stato appena ripescato in Prima Divisione e continua ad essere vicino al sodalizio di Franco Cupparo, rapporti solidi dimostrati anche in alcune manovre di mercato, vedi gli ingaggi degli under Bacio Terracino, Di Vincenzo e Scavone.
Claudio Sole

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?