Salta al contenuto principale

Presentato a Crotone il piano comunale
per l'emergenza rifiuti

Basilicata

Presentato oggi, presso la casa della cultura a Crotone, il piano comunale per fronteggiare l'emergenza rifiuti che ha al centro la parola d’ordine: maggiore pulizia in città

Tempo di lettura: 
2 minuti 26 secondi

E' stato illustrato alla stampa questa mattina, il piano comunale di Crotone per l'emergenza rifiuti, dal sindaco Peppino Vallone e dell’assessore al Mare ed alla Qualità della Vita – Arturo Crugliano Pantisano.
All'incontro hanno partecipato numerosi componenti della nuova squadra di giunta, si affronta in maniera decisa il problema prioritario della pulizia e della gestione della raccolta differenziata.
Il progetto di bonifica speciale è stato sviluppato attraverso l’analisi degli obiettivi proposti dall’amministrazione comunale, l’identificazione e il censimento delle aree degradate da bonificare, la progettazione del servizio, la scomposizione del processo di attività, il calcolo delle risorse umane e materiali necessarie ed è stato previsto un crono programma delle attività da eseguire, con i tempi di esecuzione e gli opportuni interventi di verifica e controllo.
Il programma è stato realizzato successivamente a diversi incontri tra l’amministrazione Vallone e le società Akros ed Akrea. Il progetto prevede interventi programmati settimanali da parte delle due società, ognuno per le sue competenze ed in funzione della tipologia dei rifiuti presenti sul territorio.
«Siamo già intervenenuti e continueremo a farlo con decisione nei prossimi giorni» ha dichiarato il Sindaco Vallone «Abbiamo completamente ripulito delle vere e proprio discariche in cui erano state trasformate delle aree non adibite a raccolta di rifiuti ingombranti. I problemi relativi alla gestione dei rifiuti sono stati affrontati dalla giunta comunale in maniera analitica e sistematica» ha aggiunto il Sindaco «proprio rispetto ad una problematica, quella della pulizia della città, che rappresenta una priorità e per la quale abbiamo predisposto un intervento straordinario».
Queste, dunque, le misure adottate dall’Amministrazione Comunale contro un problema che necessita della collaborazione di tutti. «E' desolante – ha detto a questo proposito l’assessore al Mare ed alla Qualità della Vita, Arturo Crugliano Pantisano – dover registrare, a poche ore dalla pulizia delle strade e delle zone circostanti ai cassonetti della spazzatura, la ricomparsa di rifiuti non tipici». Nel ribadire che lasciare questo genere di rifiuti in zone non destinate costituisce un reato, il vice sindaco ha annunciato che l’amministrazione aumenterà i controlli ed utilizzerà sanzioni per stigmatizzare le cattive abitudini dei crotonesi. Proprio lo scorso sabato è stata elevata la prima contravvenzione dalla polizia municipale. L’amministrazione comunale invita a segnalare sia il deposito di rifiuti nei luoghi non prestabiliti sia naturalmente aree da bonificare al numero verde 800277777, tra qualche giorno attivo. La risoluzione dell’emergenza rifiuti passa, anche, per la realizzazione di un’isola ecologica, già affidata ad una ditta esterna, che potrà essere utilizzare per il deposito degli ingombranti. Altri interventi volti a ripristinare e riqualificare zone della città effettuati dall’amministrazione Vallone nei giorni scorsi sono stati sottolineati dall’assessore all’Identità – Silvano Cavarretta che ha evidenziato come la pulizia del fossato del castello di Carlo V abbia portato alla luce quasi un ettaro di terreno utilizzabile per attività produttive o eventi culturali. La pulizia del parco archeologico di Capocolonna ha invece reso possibile l'avvio della stagione teatrale estiva.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?