Salta al contenuto principale

Stalking: perseguitava l'ex compagna,
un arresto nel Cosentino

Basilicata

L'arrestato aveva convissuto con la ex per un certo periodo, ma poi era stato lasciato per il suo carattere irruento

Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

I carabinieri della stazione di Cosenza hanno eseguito questa mattina all’alba l’arresto di un pregiudicato originario di Matera ma residente a Mangone (Cosenza).
Si tratta di Marcello Lategano, 43 anni, accusato di sequestro di persona, sottrazione di minore, violenza privata, minacce, stalking e danneggiamenti. L’uomo aveva intrapreso qualche anno fa una relazione con una donna ventinovenne del centro storico cosentino, che aveva già un figlio di 8 anni.
Con lei aveva convissuto per un certo periodo, ma poi era stato lasciato per il suo carattere irruento.
Lategano ha quindi iniziato a seguire e perseguitare la donna, minacciandone anche i parenti perchè facessero in modo che tornasse a vivere con lui. Ad una prima denuncia ai carabinieri, l’uomo fece seguire la sottrazione del figlio della donna, che per 4 giorni venne segregato a Mangone.
La donna è stata poi costretta a ritirare la denuncia, per poter riabbracciare il piccolo. In seguito, l'uomo, con un sotterfugio, l'ha nuovamente avvicinata e questa volta ha rapito proprio lei, costringendola a salire sulla sua auto e chiudendola per 10 giorni nella sua casa di Mangone.
Un'altra denuncia ha poi portato all’arresto dell'uomo questa mattina, che è stato rinchiuso nel carcere di Cosenza.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?