Salta al contenuto principale

Violenza tra le mura domestiche
nel Reggino, un arresto

Basilicata

Altro episodio di violenza tra le mura domestiche. Questa volta al rione Argilla di Reggio Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

Un uomo di 46 anni, Domenico Pilò, 46 anni, ha tentato di sgozzare la convivente, una coetanea rumena, mentre la donna dormiva profondamente. La strenua resistenza della malcapitata e le invocazioni di aiuto del figlio della donna, un bambino di otto anni che l’accoltellatore aveva chiuso a chiave in una camera dell’appartamento diviso dalla coppia, ha messo in fuga.
Pilò che più tardi, sentendosi braccato, accompagnato dal suo difensore di fiducia, si è costituito ai carabinieri. L’uomo è stato arrestato per tentato omicidio e per sequestro di persona. Un reato, quest’ultimo, aggravato dall’età della vittima. Il racconto della donna, con i particolari raccapriccianti dell’episodio di questa mattina, ha messo in evidenza le continue vessazioni subite dalla stessa da parte del convivente, il quale non ha mai accettato il figlio che la rumena aveva avuto da una relazione precedente. La donna è stata ricoverata in ospedale dove le sue condizioni sono considerata gravi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?