Salta al contenuto principale

Ferragosto in alta quota a Piano Novacco

Basilicata

Gastronomia e giochi popolari accoglieranno gli oltre duemila turisti. La 14esima edizione della Festa della Montagna partirà alle ore 10.00 con la Sagra “du siru”

Tempo di lettura: 
2 minuti 11 secondi

Un ferragosto completamente diverso dal solito: tutto dedicato all’esaltazione della migliore identità dei luoghi, dei paesaggi e del “terroir”. Piano Novacco (1300 metri) si appresta ad essere, ancora una volta, punto di riferimento territoriale e regionale delle migliori tradizioni calabresi abbinate alla fruizione del patrimonio naturalistico del Parco del Pollino. Sagre enogastronomiche, musica e giochi popolari accoglieranno, dalla mattina a notte fonda, oltre 2000 ospiti. . Ormai è tutto pronto per la 14esima Edizione della Festa della Montagna. La manifestazione, organizzata dalla Pro Loco Sarucha di Saracena, rappresentata dalla presidentessa Elisa Montisarchio, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale cittadina guidata da Mario Albino Gagliardi, già in queste ore fa registrare il tutto esaurito. Si prevede, infatti, un afflusso di oltre 2000 ospiti, dall’intero territorio e dalle regioni limitrofe. Quanti, per il tradizionale 15 Agosto, hanno scelto di trascorrere una giornata in montagna e hanno preferito Saracena con la sua singolare consapevole e qualificata finestra sull’universo del Pollino, lo hanno fatto certi di poter trascorrere, sabato prossimo, un’esperienza turistica e culturale allo stesso tempo, più che una semplice giornata di Ferragosto. La 14esima edizione della Festa della Montagna partirà alle ore 10.00 con la Sagra “du siru” (del siero). Due pastori locali, mostreranno ai presenti che, poi potranno degustarla, come si fa la ricotta e altri prodotti caseari tipici. Circa 600 porzioni di latticini vari, potranno essere assaporati con gusto da chi sarà tanto mattiniero da trovarsi in pole position. Alle ore 16.00, è previsto il volo degli aquiloni con successiva premiazione e trofeo per l’aquilone che riuscirà a raggiungere la vetta più alta e a restarci per un lasso di tempo più lungo. Alle 16.30, prendono avvio i giochi popolari che riportano alle antiche tradizioni del passato e che rappresentano uno dei momenti più divertenti dell’intera giornata per chiunque abbia voglia di lasciarsi andare e godersi una giornata speciale in compagnia dei propri amici e della propria famiglia. Coloro che si iscriveranno per partecipare a questa fase, potranno misurarsi con il gioco del “palo della cuccagna”, con il “rotala cerchi”, con la “corsa nel sacco”, con il “tiro alla fune” e con il “gadducc” (il semi-interramento di una pignata che deve essere rotta con un bastone dai partecipanti rigorosamente bendati). Alle ore 19.30, fino a notte fonda, musica dal vivo e balli popolari, allieteranno una giornata all’insegna del relax e del divertimento tra le meravigliose montagne del Pollino che circondano lo splendido, selvaggio, incantevole ed organizzato Piano Novacco: esempio eloquente di management dell’identità e di lungimirante programmazione pubblica e gestione del patrimonio. Appuntamento quindi, per la mattinata di sabato, per una giornata all’insegna del divertimento a contatto con la natura.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?