Salta al contenuto principale

Coltivavano canapa tra gli ortaggi,
due fratelli in manette a Taurianova

Basilicata

Due fratelli avevano pensato bene di coltivare tra gli ortaggi di un terreno di loro proprietà una piantagione di canapa indiana

Tempo di lettura: 
0 minuti 37 secondi

Due fratelli di Taurianova sono stati arrestati dai carabinieri per coltivazione abusiva di canapa indiana, furto di energia elettrica ed acqua piotabile.
I due, A.L., 39 anni, venditore ambulante, e B.L., di 47, sono stati posti agli arresti domiciliari.
I fratelli coltivavano in un terreno recentemente acquistato, tra gli ortaggi, piante di canapa indiana, alte oltre due metri e sostenute da paletti.
Nella proprietà di località Razzà, appena dopo il cimitero di Radicena, i carabinieri della locale compagnia hanno scoperto alcune piante di cannabis indica già essiccate, nascoste nel motore di una betoniera e dell’intercapedine di un muro perimetrale del casolare dei semi di canapa indiana ed alcuni grammi di marijuana. Inoltre la costruzione era stata allacciata abusivamente sia alle rete elettrica che idrica.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?