Salta al contenuto principale

Ospedale di Cariati, continua il blocco

Basilicata

Contro la chiusura del presidio manifestazione sulla 106. Dopo le dichiarazioni di Loiero cittadini pronti a strappare le tessere elettorali

Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

Il presidio è rimasto in strada per tutta la notte, la seconda consecutiva, i manifestanti che dalla tarda serata di domenica hanno occupato la sede della statale 106 nel centro di Cariati per protestare contro la paventata chiusura di alcuni reparti dell’ospedale. La protesta, anzi, potrebbe inasprirsi. Ieri sera, al termine dei lavori del Consiglio comunale convocato d’urgenza per riferire gli esiti dell’incontro con il presidente della Regione, Agazio Loiero, i cui risultati non hanno soddisfatto i manifestanti, gli amministratori e alcuni componenti del comitato spontaneo hanno preannunciato la decisione di raccogliere le tessere elettorali che, in assenza di certezze sul potenziamento del nosocomio, assicurano, verranno distrutte. Stamani, a Cosenza, è in programma un incontro con il prefetto Melchiorre Fallica. Il blocco del traffico veicolare sull'arteria stradale, intanto va avanti ad oltranza e oltre a creare problemi al traffico commerciale sta provocando disagi anche per quanto riguarda gli spostamenti interni dei comuni della costa jonica cosentina.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?