Salta al contenuto principale

Potenza, un tris all'Andria
e una iniezione di fiducia

Basilicata

Primi tre punti in campionato, oltre 1000 abbonati e entusiasmo ritrovato. Ora si attende il colpo di mercato

Tempo di lettura: 
2 minuti 15 secondi

STASERA alle 19 la musica finisce. Ultimi giri di valzer per il calciomercato estivo, con la tradizionale intensissima giornata conclusiva nei saloni dell’Ata Quark. Dopo il 3-1 in rimonta all'Andria, ma soprattutto dopo la certezza di aver superato quota 1000 abbonamenti e di aver trovato disponibilità negli imprenditori della città e nelle istituzioni, il Potenza ritrova entusiasmo.
Postiglione ha fatto sapere che la priorità del Potenza è piazzare in uscita Scardini e D’Aguanno, ufficialmente in esubero dalla rosa di Capuano. Ma ovviamente l’attenzione è tutta puntata sulle ormai note richieste del tecnico, che ha espresso i suoi desideri per rendere questo Potenza una squadra da vertice, ferma restando la bontà del materiale già a disposizione. Nonostante abbia dato fiducia ad Anderson nel secondo tempo, Capuano continua a ritenere necessario un nuovo centrocampista che sappia abbinare doti di impostazione e di interdizione. L’identikit, più volte tracciata, è quella di un elemento prestante fisicamente che possa anche incrementare l’efficacia della mediana rossoblu sulle traiettorie aeree. Ufficialmente indizi sui nomi non ne trapelano. E’ stato accostato al Potenza sia Nicola Pizzolla del Perugia che l’ex Salernitana Enzo Fusco, tutto sommato non proprio un gigante. Piste entrambe verosimili, quella che porta a Pizzolla soprattutto se il Potenza dovesse allargare il giro d’affari con il suo procuratore Fulvio Frangiamone. L’agente Fifa napoletano infatti cura anche gli interessi di Sergio Ercolano, l’attaccante in forza al Perugia che piace tantissimo, ma il cui trasferimento è ostacolato soprattutto dai rimanenti due anni di contratto (a cifre consistenti) che lo legano alla società umbra. Pare che un’intesa di massima Postiglione e il suo omologo Covarelli l’abbiano trovata, ma i dettagli, non di poco conto, sono ancora tutti da definire. Il Potenza prova a tenere in mano più carte: gli incontri milanesi chiariranno oggi anche il destino di Marco Carparelli, che sabato con il Grosseto non ha giocato ed è in partenza. Il bomber ligure preferirebbe accasarsi in B ma il suo procuratore ha specificato che - in caso di Prima Divisione - Potenza sarebbe una prima scelta. In scadenza a giugno 2010 ci sono anche due attaccanti del Benevento, che ha preso Germinale: non sarebbe difficile arrivare a Bueno (che non è al top delle preferenze rossoblu), ma un sondaggio informativo sarà portato avanti anche con l’agente di Luigi Castaldo, l’avvocato napoletano Maurizio De Rosa. L’idea ha acquisito sempre più vigore dopo il rifiuto - trapelato ieri - da parte del bomber di rientrare a Castellammare, nella sua città. La Juve Stabia infatti si è tuffata su Dall’Acqua, nome avvicinato al Potenza nello scorso mercato di gennaio. Ma le dinamiche di questa giornata possono andare molto oltre le nostre ipotesi. Possibili sorprese all’ordine del giorno.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?