Salta al contenuto principale

Agente ucciso nel Lucchese, si costituisce Pasquale Tavella

Basilicata

L'anziano Pasquale Tavella ha ucciso Rossano Bastianelli, un agente di polizia penitenziaria nel Lucchese. Un omicidio scaturito forse da un'imprecazione per l'alta velocità. Poi i tre colpi di pistol

Tempo di lettura: 
1 minuto 26 secondi

Si è costituito ai carabinieri di Pistoia Pasquale Tavella, 71 anni, originario di Vibo Valentia. L’uomo era ricercato da ieri per l’omicidio del sovrintendente della polizia penitenziaria Rossano Bastianelli, 46 anni, avvenuto a Lucca nella frazione di Santa Maria a Colle. Secondo le prime ricostruzioni l’omicida avrebbe esploso tre colpi di pistola contro la sua vittima dopo una lite per futili motivi, poi si sarebbe allontanato alla guida di una Opel Zafira. Le ricerche di Tavella erano scattate subito dopo la morte del soprintendente. I carabinieri con il supporto delle altre forze di polizia, per tutta la notte hanno cercato di rintracciarlo e stamani l'anziano si è costituito. L’omicidio è avvenuto ieri sera in via Burlamacco a Santa Maria a Colle. Tutto si è consumato in pochi istanti intorno alle 19. Secondo le prime testimonianze Tavella, alla guida della sua Opel Zafira, si stava recando verso la sua abitazione al 236 della stessa strada. Per raggiungerla bisogna passare di fronte alla casa del Bastianelli, vice sovrintendente della polizia penitenziaria in servizio al carcere di Lucca che in quel momento lavorava nel piccolo orto davanti alla abitazione.
Forse un'imprecazione per l'alta velocità alla base della lite fra i due che si conoscevano da anni. Tavella avrebbe fermato l’auto e dopo aver affrontato Bastianelli, gli avrebbe sparato contro i tre colpi calibro 7,65 al torace.
La vittima si è accasciata al suolo senza vita. Il ricercato, ancora con la pistola in pugno, sarebbe risalito in auto e facendo perdere le proprie tracce. Le prime a soccorrere il sovrintendente sono state la moglie e la figlia che si trovavano in casa. Inutile anche la corsa dell’ambulanza. In nottata, dopo l’autorizzazione del sostituto procuratore Benedetta Parducci, il cadavere di Bastianelli è stato rimosso e portato all’obitorio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?