Salta al contenuto principale

Cinema: "Il Volo" di Wenders, attesa per il primo ciak

Basilicata

Il regista Wim Wenders girerà tra Scilla e Badolato, dal 9 al 13 settembre, un cortometraggio in 3D «Il Volo» su un soggetto ispirato all’accoglienza verso profughi e rifugiati

Tempo di lettura: 
1 minuto 21 secondi

Il regista tedesco sarà a Catanzaro lunedì per presentare l’iniziativa con il presidente della Regione, Agazio Loiero. La pellicola (Il Volo", sceneggiata da Eugenio Melloni, è coprodotta dalla Regione Calabria.
«Ci sono due motivi – ha affermato il presidente Loiero in un comunicato diffuso dalla produzione – a rendere l’evento eccezionale: la fortuna di avere di Wim Wenders in Calabria e l'argomento trattato dalla sua pellicola, quello cioè dell’accoglienza che fa parte del dna dei calabresi come ampiamente dimostrato in questi anni. Un sentimento di fratellanza che prima regione d’Italia che abbiamo tradotto in legge, una legge che è un vanto per tutti i calabresi».
La storia al centro del cortometraggio racconta di un bambino, Peppino, che vive in un paese della costa calabrese ormai spopolato dove è difficile pensare anche una partita di pallone, vista la mancanza di altri coetanei. Ma nel paese arriva un gruppo di giovani immigrati africani a bordo di un barcone, creando scompiglio nella piccola amministrazione locale con successive e animate discussioni sulla possibilità di accoglierli. Saranno proprio il bambino e il sindaco del paese a dare alla vicenda una svolta decisiva con un finale a sorpresa come capita a ogni fiaba che si rispetti.
Ad interpretare la parte del sindaco sarà Ben Gazzara. Il piccolo Peppino verrà scelto al termine di una serie di provini che sono ancora in corso.
Per volontà di Wenders «il Volo», sarà il primo film-fiction a essere realizzato con una tecnica particolare, la stereoscopia tridimensionale, una scelta finora adottata quasi esclusivamente per le pellicole di fantascienza e di horror.

78996Clicca qui per visitare la galleria fotografica sui provini del film

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?