Salta al contenuto principale

Matera, Francavilla e Pisticci fanno le prove per l'esordio in campionato

Basilicata

Biancazzurri lucani in casa, mentre gialloblé e sinnici in trasferta

Tempo di lettura: 
6 minuti 37 secondi

di Francesco Calia
MATERA - Mister Pino Giusto prova, nell’amichevole in famiglia, le probabili soluzioni da adottare per sostituire Achille Mazzoleni.
La pesante assenza del centrocampista centrale, punto di riferimento del gioco del Matera, comporterà un cambiamento un duro lavoro di riorganizzazione da parte del tecnico. Una probabile alternativa è quella di affidare le chiavi del centrocampo biancazzurro a Giovanni Campo, che potrebbe sostituire Mazzoleni grazie alle sue buone doti tecniche e tattiche, con il conseguente possibile utilizzo di un seniores in più in un’altra sona del campo.
Questa zona potrebbe essere la difesa, dove nella partitella del giovedì, disputata in famiglia questa settimana, il tecnico ha provato ad utilizzare contemporaneamente i tre difensori seniores e di grande esperienza della rosa del Matera, Martinelli e Bartoli centrali con Catalano a destra. A sinistra, invece, sarebbe confermato l’under Scudieri. In questo modo, spazio ad un altro under sulla fascia sinistra, con Salemme probabile titolare.
Comunque, nella partitella in famiglia presenti tutti tranne Campo, che comunque non preoccupa ed è stato solo precauzionalmente dirottato in palestra, dopo un pestone rimediato nella gara di domenica scorsa, in Coppa Italia, contro il Sant’Antonio Abate. Il lavoro in palestra al centrocampista, però, è solamente stato imposto dalla necessità di averlo in campo domenica prossima in ottime condizioni. Nella seconda parte della mini partitella, dopo un primo tempo con Leta in regia, sono stati provati anche Conte e Logrieco come coppia centrale di centrocampo, lasciando in avanti i soliti Albano e Genchi.
«Sicuramente senza Mazzoleni saranno adottate delle decisioni tattiche e in termini di uomini diverse -ammette Gino Carrera, direttore generale- che potrebbero implicare l’inserimento di giocatori differenti, ma anche solamente una modifica, con il mantenimento della formazione schierata nella gara di Coppa Italia. L’assenza precauzionale di Campo è stata voluta per evitare qualsiasi altro stop, visto il pestone che aveva rimediato in Coppa Italia. Sarà sicuramente con il gruppo domani e per la prima di campionato». Intanto, con la squadra al completo, sono a lavoro e si stanno pian piano integrando anche gli ultimi arrivati alla corte del tecnico Pino Giusto, l’attaccante Alessio De Vecchis e il terzino destro Alessio Cusimano, entrambi a Matera dal settore giovanile dai bianconeri dell’Ascoli.
«I due ultimi innesti si stanno integrando, considerando che l’ultimo (De Vecchis, ndr) -continua Carrera- è a lavoro con la squadra da soli tre giorni. Entrambi si muovono bene. Cusimano è molto ordinato e puntuale negli interventi, mentre De Vecchis, essendo una punta, cercherà sicuramente di ricavarsi il proprio spazio alle spalle dei due titolari attuali dando il massimo in allenamento».
All’interno della squadra, intanto, si notano grandi motivazioni per la prima gara di campionato della nuova stagione, ed inoltre, ci siano ancora alcuni giovani in prova, sempre utili per allargare il parco under a disposizione del tecnico barese, perchè essendo fondamentali nella categoria i giovani, è sempre meglio avere varie alternative in rosa per una stagione lunga e complicata, nonchè ricca di imprevisti di percorso, oltre che, probabilmente, con due giornate aggiuntive rispetto alle previste, con il probabile ripescaggio nel girone H del Grottaglie

QUI PISTICCI- AD UNA SQUADRA CHE in due anni è passata dalla Promozione lucana alla serie D, soprattutto se alle spalle ha una realtà organizzativa dinamica e motivata, ma non facoltosa sotto il profilo economico, può capitare di non avere dei riferimenti in un campionato interregionale, di non riuscire a valutare subito le scelte fatte in modo da capire che tipo di rosa sia stata allestita, quali obiettivi può raggiungere realmente e, di conseguenza, come si è operato durante il mercato estivo.
Per il momento è presto per avere risposte. Quelle arriveranno dal campo, dopo diversi turni di campionato. Di certo, però, è stato confortante proprio per iniziare a farsi una idea, prendere atto delle prestazioni del Pisticci nelle due sfide di Coppa con Bitonto e Francavilla in Sinni, due squadre inserite nel girone H di D e quindi contendenti dei gialloble.
“Le prestazioni offerte finora dalla squadra - commenta il vice presidente del Pisticci, Domenico Albano - sono state molto positive, ci danno conforto riguardo al nostro operato e ci lasciano ben sperare in ottica campionato, anche se sappiamo benissimo quanto sarà difficile confrontarsi ogni domenica con realtà più strutturate e più grandi di noi. Già nella sfida di esordio a Francavilla Fontana, tra qualche giorno, saremo chiamati ad un test molto impegnativo, contro una squadra forte che vorrà partire bene davanti al suo numeroso pubblico. Sarà difficile, ma nonostante tutto sono ottimista”.
Albano, poi, conferma come il Pisticci sia intenzionato a limare ancora la sua rosa, intervenendo sul mercato: “ci manca - dice - un under sulla corsia di sinistra. Lo stiamo cercando e vedremo di risolvere al più presto così da eliminare questa carenza e completare la nostra rosa”.
Intanto tiene banco la notizia in base alla quale il Grottaglie, appena ripescato in D, potrebbe essere inserito nel girone H che diventerebbe così a 19 squadre. “Non abbiamo notizie ufficiali - continua Albano -, ma da quanto leggo sembra che possa essere così. In tal caso saranno rifatti i calendari, tranne che per la partita di domenica prossima che dovrebbe disputarsi regolarmente. Attendiamo, comunque, delle indicazioni ufficiali”.
Il vice presidente, infine, per le mansioni che svolge all'interno della società jonica, tiene sempre uno sguardo attento sui bilanci societari: “innanzitutto - conclude Albano - mi preme ringraziare l'imprenditore Mario Morano, organizzatore del Memorial Michetti, che ha destinato tutti gli utili della manifestazione, incassi e sponsor, alla nostra società. Per il resto ribadisco a tutti che la campagna abbonamenti è aperta. Finora abbiamo raggiunto un risultato discreto, ma crediamo si possa fare di più ed ottenere maggiori contributi dai nostri spettatori. Invito coloro che seguono la squadra, dunque, ad abbonarsi per sostenere il nostro progetto e consentirci di affrontare la stagione con serenità”.
Roberto D’Alessandro
QUI FRANCAVILLA- FRANCAVILLA – È ripresa al “Fittipaldi” la preparazione del Francavilla in vista dell’insidiosa gara in trasferta di domenica contro il Sant’Antonio Abate. Esordio in campionato quindi, per l’undici rossoblu, che per il quinto anno consecutivo si appresta ad affrontare la Serie D. All’appello fino ad ora manca soltanto il centrocampista senisese Fabio Pioggia, che ancora è fermo ai box, dopo l’operazione alla caviglia. Per lui ancora tempi lunghi di recupero, si parla di un suo impiego in squadra tra due o tre mesi. A disposizione di mister Lazic, un gruppo che si è messo a lavoro sin dalle prime giornate di ritiro e che sembra abbastanza affiatato. La sconfitta nel derby contro il Pisticci, di certo non può fare drammi, ma neanche va presa alla leggera. La squadra però, sembra abbia recuperato bene mentalmente l’eliminazione dalla Coppa Italia, visto che durante gli allenamenti si nota molta concentrazione e grinta. Tutte valutazioni che si fanno in base alla preparazione svolta durante la settimana, ma che in qualche modo già tengono sotto pressione il tecnico rossoblù, non molto soddisfatto della prova offerta dai suoi ragazzi nella gara contro il Pisticci. Adesso però, si comincia a fare sul serio, il campionato non permette distrazioni, la concentrazione deve essere sempre al massimo, per evitare di compromettere le gare. In campo, ci saranno giocatori che conoscono ormai molto bene il campionato, ed altri invece che si apprestano a conoscerlo e che vorranno mettersi subito in evidenza con gli osservatori di mercato. Osservatori, che dopo aver “pescato” i terzini Nicolao e Milella dalle file rossoblu, tengono d’occhio eventuali under interessanti. Contro la formazione campana di mister Di Nola, Del Prete e compagni devono partire con il piglio giusto, per portare in porto il risultato. Dal canto loro, i campani non vorranno certo steccare l’esordio in campionato davanti ai propri tifosi, per questo gli ingredienti per assistere ad una gara davvero avvincente ci sono tutti. Nel Francavilla in campo dal primo minuto, il fantasista Antonio Chisena, in coppia con il capitano Genny Del Prete, il numero dieci rossoblu, pare stia recuperando la forma migliore, per esprimere tutto il suo valore.
Claudio Sole

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?