Salta al contenuto principale

Rombiolo, due denunce
per riciclaggio e contraffazione

Basilicata

Denunciato il proprietario di una rivendita auto ed un ventenne a Rombiolo per riciclaggio e contraffazione di una autovettura

Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

La polizia di Stato di Tropea, in collaborazione con i colleghi della Poltrada di Vibo Valentia, ha denunciato il proprietario di una autocarrozzeria L.M, di 37 anni, ed A.D. di 20, con l’accusa di riciclaggio e contraffazione di una autovettura.
Il fatto è avvenuto a Rombiolo, un comune del vibonese, in contrada Olivara. Il ventenne A.D, originario del luogo, dopo aver rubato un’Alfa 147 ad un turista in vacanza a Brivadi, una frazione di Ricadi, l’aveva portata nella autocarrozzeria di proprietà di L.M di Rombiolo e l’aveva fatta taroccare, cambiandogli telaio e targa ed immettendola in circolazione.
Grazie all’impegno degli agenti del posto fisso di Tropea Vincevo Filangeri, a distanza di una settimana dal furto, nella giornata di ieri, nel corso di un servizio mirato, l'auto è stata pertanto ritrovata e sottoposta a sequestro in attesa di ulteriori accertamenti. Sempre nel corso di un servizio mirato alla repressione del fenomeno dei furti, gli stessi agenti del posto fisso di Tropea, hanno rinvenuto due autovetture, una Fiat Panda ed una Fiat 500 rubate qualche giorno addietro ad altrettanti turisti in vacanza nella cittadina tirrenica che le avevano prese a nolo ad una società del posto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?