Salta al contenuto principale

Nova Siri, urta contro il guardrail e perde una gamba

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 31 secondi

di PIERANTONIO LUTRELLI
NOVA SIRI - Quello che doveva essere un normale sabato sera, per un ragazzo di soli ventuno anni, Marco Montagna, residente a Rotondella in contrada Trisaia, si è trasformato in tragedia.
Il giovane era a bordo della sua Fiat Uno quando nella nottata, tra sabato e domenica scorsa, all'incirca all'una e un quarto, percorrendo la Strada provinciale “Laccata” che collega la strada statale “106” Jonica con i lido di Rotondella e quello di Nova Siri, per cause da accertare, ha perso il controllo della propria auto, andando ad urtare, violentemente, contro il guardrail.
A seguito dell'impatto, molto violento, parte della barriera metallica si è incuneata nell'abitacolo, colpendolo e causandogli gravi lesioni, con la conseguente amputazione subtotale della gamba sinistra. Il giovane si trova ora ricoverato presso l'ospedale di Policoro nel reparto di Ortopedia, in prognosi riservata. Non vi sono altri mezzi coinvolti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Nova Siri marina per i rilievi del caso.
Si è reso inoltre necessario l'intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Policoro, i quali hanno dovuto estrarre il giovane dalle lamiere.
Sul posto è intervenuta anche l'unità operativa mobile del servizio di soccorso “118” che ha prestato i primi soccorsi al giovane trasportandolo tempestivamente presso il vicino nosocomio jonico.
Non si tratta purtroppo del primo incidente avvenuto sulla Provinciale “Laccata”, infatti le condizioni di percorribilità, il più delle volte ingannano gli automobilisti, poiché, nonostante si tratti di una carreggiata apparentemente a scorrimento veloce e poco trafficata, non mancano numerose insidie: la scarsa luminosità e il percorso caratterizzato da alcune curve tra l'altro in condizioni di scarsa visibilità a causa della pendenza.
Trattasi quindi di una strada che se percorsa rapidamente può causare dei problemi.
La vicenda ha lasciato attonita l'intera comunità di Rotondella che si è stretta intorno al giovane ed alla sua famiglia in segno di solidarietà.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?