Salta al contenuto principale

Caulonia: litiga con un parente e lo accoltella

Basilicata

In manette Giuseppe Lucano, ventenne, che ha accoltela un parente di 35 anni al torace e al collo

Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

I carabinieri hanno arrestato a Caulonia, Giuseppe Lucano, di 20 anni con l'accusa di lesioni personali e ingiurie. Lucano, al termine di una lite per futili motivi, ha ferito al torace con un coltello un parente di 35 anni.
I due, che avevano un appuntamento per andare assieme ad una fiera di paese, hanno avuto una discussione dopo che il parente aveva rimproverato a Lucano di avere alzato il gomito.
Al rimprovero, il ventenne si è infuriato, ha estratto dalla tasca un coltello con una lama di 8 centimetri e ha colpito il 35enne al fianco sinistro. Successivamente Lucano ha continuato a inveire contro il ferito e con una roncola ha frantumato i vetri delle finestre dell’appartamento.
La moglie della vittima è intervenuta subito dopo, riuscendo a portare il marito in un’altra stanza della casa e a chiamare i carabinieri.
Lucano sentendo le sirene dei militari ha tentato di allontanarsi verso la boscaglia circostante la casa. I militari intervenuti, dopo aver raccolto le testimonianze dei presenti, hanno avviato le ricerche di Lucano che è stato rintracciato circa due ore dopo e arrestato. L’uomo ferito è stato giudicato guaribile in pochi giorni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?