Salta al contenuto principale

Omicidio a Grisolia, fermato un pensionato

Basilicata

I Carabinieri non escludono alcuna ipotesi, e alla base del gesto dell'anziano, ci potebbero essere fattori economici o motivi passionali

Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

Un uomo è stato ucciso nella tarda mattinata a Grisolia, sulla fascia tirrenica Cosentina. A sparare, secondo quanto si è appreso, sarebbe stato un anziano che subito dopo il delitto avrebbe tentato la fuga. Rintracciato poco dopo dai carabinieri, l’anziano è stato fermato e portato in caserma. Secondo quanto si è appreso è stato trovato con una pistola con due caricatori ed il colpo in canna.
La vittima si chiamava Mario Capalbo, di 68 anni, pensionato. A sparare invece è stato un altro pensionato, Luigi Marino, di 78 anni.
All’origine dell’omicidio vi potrebbero essere motivi passionali, anche se le indagini, condotte dai carabinieri della Compagnia di Scalea con il coordinamento della Procura di Paola, stanno proseguendo e non è escluso che nel delitto possano avere avuto un ruolo anche fattori economici.
Marino, secondo l’accusa, verso le 12.30 ha esploso diversi colpi di pistola contro Capalbo che viveva nelle vicinanze della sua abitazione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?