Salta al contenuto principale

Anas: «Nel 2010 i cantieri per il Ponte sullo Stretto»

Basilicata

Il presidente Ciucci lo annuncia all'inaugurazione della Fiera del Levante: «E' una priorità». Lavori anche per ammodernare la 106 Jonica

Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

«La crescita economica del Mezzogiorno, le grandi opere e il ponte sullo Stretto»: sono queste le priorità indicate dal presidente dell’Anas, Pietro Ciucci (nella foto), in occasione dell’inaugurazione della 73/a Fiera del Levante, illustrando la partecipazione alla campionaria dell’ente. «Abbiamo quasi 40 miliardi di euro di investimento programmati per le infrastrutture nel Mezzogiorno, che costituiscono – ha spiegato Ciucci – il 55% dell’intera spesa programmata per questo settore in tutto il Paese. Tra gli investimenti più importanti figurano il completamento della nuova autostrada Salerno-Reggio Calabria (sei miliardi di euro), la realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina (6,3 miliardi di euro), l’ammodernamento della Statale 106 Jonica (2,8 miliardi di euro) e il completamento dell’autostrada Catania-Siracusa (723 milioni di euro)». Quanto al ponte sullo Stretto il presidente dell’Anas ha poi spiegato: «Siamo pronti a far ripartire il progetto dopo lo stop, che riteniamo ingiusto, imposto dal precedente governo. Come commissario – ha detto Ciucci – sto per definire gli accordi che consentiranno di ripartire con la progettazione definitiva. Direi i primi cantieri potranno partire per l’inizio del 2010. Questo l’obiettivo».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?