Salta al contenuto principale

Due arresti nel Reggino per estorsione

Basilicata

La Squadra mobile della questura di Reggio Calabria ha eseguito due distinte ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dai gip del tribunale della città dello Stretto Santo Melidona e Carlo Al

Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

Il primo provvedimento è stato emesso a carico di Domenico Meduri, 41 anni, ritenuto responsabile di tentata estorsione ai danni di un esercente della città.
L’uomo, lo scorso 2 settembre, si è presentato in un negozio del centro storico e dietro minaccia pretendeva della merce. Nei giorni successivi, l’uomo è stato visto aggirasi nei pressi dello stesso esercizio commerciale che aveva subito il danneggiamento della vetrina. L’attività investigativa, il cui esisto è stato accolto dalla magistratura, è stata portata avanti dalla sezione Reati contro il Patrimonio, diretta da Franco Olivieri, della questura reggina.

La seconda ordinanza, che è stata notificata nel carcere di Castrovillari, ha riguardato Francesco Toscano, 24 anni, ritenuto responsabile di rapina consumato nell’abitazione di un’anziana donna. Il fatto è avvenuto nella serata del 21 febbraio di quest’anno, quando una persona, dopo aver scavalcato un cancello, si è introdotto nell’abitazione della pensionata impossessandosi della borsa lasciata su una sedia. Alla reazione della donna lo sconosciuto, poi identificato per Toscano, l’ha strattonata dandosi alla fuga.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?