Salta al contenuto principale

Martedì prova del fuoco in consiglio

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 50 secondi

di PIERO QUARTO
E’ MARTEDÌ 22 settembre alle 17 la data in cui si terrà il prossimo Consiglio comunale della città di Matera.
La decisione è stata presa ieri al termine della conferenza dei capigruppo nella quale è stata definita la nuova data in cui si tratteranno le questioni riguardanti la cosiddetta variazione di bilancio con i provvedimenti che riguardano gli ex ausiliari del traffico, i fondi in arrivo dalla Regione per Calata Ridola e la sua ristrutturazione ma anche il nuovo regolamento urbanistico.
Problemi e situazioni che non trovano nel loro complesso concordemente compatti maggioranza ed opposizione e che verranno, verosimilmente “spacchettati” nel corso del Consiglio. In questo senso ieri vi sarebbe stata una disponibilità del primo cittadino attraverso le formule che già erano state illustrate nei giorni scorsi dall’assessore comunale al bilancio Eustachio Quintano. La minoranza sembra ancora una volta pronta a convergere su alcuni provvedimenti ma a non dare la stessa disponibilità su altre questioni di natura più propriamente politica e di indirizzo come, in primo luogo, gli indirizzi urbanistici.
Resta questo il nodo del contendere anche se, lo spacchettamento, dovrebbe permettere una generale convergenza pur di fronte ad una situazione politica oggettivamente difficile. L’Udc ha chiarito con il comunicato di Cappella la propria posizione, appoggiata, come hanno fatto presente ieri anche dagli altri consiglieri del gruppo.
I numeri della maggioranza, in origine già risicati e con qualche fibrillazione ulteriore all’interno, adesso non ci sarebbero davvero più perchè rimarrebbero 16 consiglieri di maggioranza più il sindaco (stando ai voti in Consiglio nel passato e alle dichiarazioni degli ultimi giorni) a sostenere la maggioranza.
Ma è anche vero che gli equilibri ed anche i numeri in politica possono sempre cambiare ed altre novità potrebbero ancora esserci. Certo la strada per la maggioranza pare sempre più in salita e il verdetto decisivo sulla tenuta o meno dovrebbe arrivare con l’assestamento di bilancio.
La convocazione del Consiglio arriverà per il 30 settembre ma sarà, probabilmente, successiva di qualche giorno alla visita a Matera del presidente Napolitano. In quel Consiglio sull’assestamento ci saranno i verdetti politici e lì ci sarà il responso alle valutazioni che il sindaco ha annunciato di voler fare «in sintonia con il persistere o meno di maggioranze consiliari».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?