Salta al contenuto principale

A Crotone, dal 25 al 27 settembre "Puliamo il Mondo"

Basilicata

Dal 25 al 27 settembre si svolgerà, come ogni anno, la manifestazione «Puliamo il Mondo», promossa e organizzata in Italia da Legambiente e che riprende l'iniziativa «Clean Up the World».

Tempo di lettura: 
1 minuto 24 secondi

La manifestazione "Puliamo il mondo" è patrocinata e sostenuta dalla Provincia di Crotone e dai comuni di Crotone e Verzino in collaborazione con il Circolo di Crotone di Legambiente e l’associazione Explora.
Nell’ambito di «Puliamo il Mondo» si svolgerà anche la manifestazione «Puliamo il Buio» organizzata da Explora con il patrocinio della Società Speleologica Italiana.
Gli organizzatori hanno promosso l’evento, in particolare, nelle scuole con lo scopo di coinvolgere studenti e docenti in quella che rappresenta una preziosa occasione per unire sensibilizzazione sui temi della tutela dell’ambiente e gesti concreti per eliminare situazioni di degrado e di abbandono in aree urbane ed in siti di particolare pregio dal punto di vista naturalistico. Grazie all’acquisto dei kit di pulizia da parte della Provincia di Crotone e del Comune di Crotone (assessorato all’Ambiente) sarà possibile realizzare le operazioni di pulizia secondo il seguente programma:
- venerdì 25 a Crotone (Pulizia di Parco Pignera);
- sabato 26 a Verzino (Pulizia dell’area ricadente nel Parco Ipogeo dell’Alto crotonese);
- domenica 27 a Caccuri (Pulizia del Fiume Lepre).
L’iniziativa è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa tenutasi nella sala Giunta. All’incontro con i giornalisti hanno partecipato il Presidente della Provincia, Stanislao Zurlo, il vice Sindaco di Crotone, Arturo Crugliano Pantisano, il Sindaco di Verzino, Franco Parise, Marcello Fiorini del circolo di Legambiente e Antonio Trocino dell’associazione Explora. In apertura della conferenza stampa il Presidente Zurlo ha inteso rivolgere un pensiero al piccolo Domenico, il bimbo di 10 anni morto ieri, dopo un periodo di coma, a seguito della sparatoria avvenuta a giugno scorso in un campetto di calcio di località Margherita; ed i 6 paracadutisti della «Folgore» morti a Kabul.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?