Salta al contenuto principale

Rosarno: sgomberato immobile confiscato alla cosca Pesce

Basilicata

La polizia ha sgomberato un immobile a Rosarno confiscato a Rocco Pesce, boss dell’omonima cosca, condannato all'ergastolo

Tempo di lettura: 
0 minuti 27 secondi

Sgomberato a Rosarno (Rc) un immobile confiscato a Rocco Pesce, 52 anni, ritenuto boss dell’omonima cosca e condannato alla pena dell’ergastolo.
Il provvedimento di sgombero è stato eseguito dagli agenti della divisione anticrime della questura di Reggio Calabria e dal personale del commissariato di Gioia Tauro.
L’immobile era stato sequestrato nel giugno del 1999 e successivamente confiscato nel marzo del 2001. Ultimato lo sgombero, avvenuto senza problemi per l’ordine e la sicurezza pubblica, l’immobile è stato posto nella disponibilità del Comune di Rosarno per essere destinato a finalità di carattere sociale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?