Salta al contenuto principale

Catanzaro, Aiello incontra i tifosi

Basilicata

2ª Divisione. Buon galoppo dei giallorossi a Isola Capo Rizzuto. Movimenti all’interno della società

Tempo di lettura: 
2 minuti 43 secondi

di ANTONIO CIAMPA
Si è spostato fino ad Isola Capo Rizzuto il Catanzaro di Auteri per la prima di una serie di amichevoli infrasettimanali che avranno il compito, oltre che di testare volta per volta le condizioni delle aquile, anche di riavvicinare la squadra giallorossa ai tifosi di fuori città. Nel centro del crotonese, che, da autentico feudo del tifo catanzarese, ha ancora una volta dimostrato l’affetto che riversa nei confronti della compagine giallorossa, Auteri ha provato, contro la locale formazione militante in Eccellenza, le diverse soluzioni che potrà adottare contro la matricola Vico Equense per riprendere contatto con la vetta della classifica ora distante lo spazio dei tre punti comminati con la penalizzazione. Dopo un primo tempo in cui i crotonesi guidati da mister Lomonaco hanno ben tenuto testa ai giallorossi tanto da rimanere a rete inviolata (ed a fine gara molteplici sono stati i complimenti rivolti agli sparring-partner), solo nel finale di gara la maggior tecnica del Catanzaro ha avuto il sopravvento con i gol di Montella e Caputo (su rigore) che hanno fissato il risultato sul 2 a 0 conclusivo.
Al test-match, da parte giallorossa, non ha preso parte il solo Mosciaro fermo per un affaticamento che però non dovrebbe destare preoccupazioni per domenica. Queste comunque le formazioni delle due squadre nella prima frazione con gli altri effettivi che poi sono tutti subentrati nella ripresa: Catanzaro (3-4-3): Parisi; Ciano, Gimmelli, Di Maio; Di Cuonzo, Lodi, Basile, Unniemi; Corapi, Montella, Forgione. Isola Capo Rizzuto (4-2-3-1): De Gennaro; Marsala, Muraca, Duran, Caterisano; Geraldi, Leone; Lojacono, Piperis, Concilio; Pantisano.
AIELLO INCONTRA I DISERTORI
Dopo il Dg Pitino, l’allenatore Auteri ed il capitano Gimmelli, finalmente anche l’amministratore unico Aiello (in foto) ha voluto incontrare una delegazione dei tifosi che hanno lanciato, la scorsa estate, la campagna di diserzione per questa stagione per capire le loro ragioni e quindi cercare di ricondurli al Ceravolo. Nella sede dell’Fc, l’imprenditore calabro-piemontese ha ascoltato le lamentele di chi non appare ulteriormente disposto a dare fiducia sulla carta senza avere un minimo di concretezza societaria in cambio e così l’amministratore unico giallorosso ha promesso un deciso cambio di rotta allorquando matureranno le condizioni economiche ed ambientali necessarie. In particolare, sarebbero dati per imminenti nuovi scenari all’interno della composizione azionaria con l’ingresso di alcuni imprenditori – ed in questo senso alcune indiscrezioni riferirebbero di un contatto con un imprenditore edile originario di Cutro ma residente da anni a Reggio Emilia avvistato al seguito delle aquile nella recente trasferta di Noicattaro ed a quanto pare disposto ad appoggiare lo sforzo del suo quasi conterraneo Aiello – che potrebbero infine portare alla definitiva uscita di scena degli attuali azionisti Bove e Soluri, ormai, anche a causa della recente penalizzazione inflitta alla società in costanza della vecchia gestione, non più particolarmente apprezzati dalla piazza.
LO SPONSOR INVITA
Intanto, su un altro fronte, nel tentativo di stringere i rapporti tra l’Fc e la classe imprenditoriale catanzarese, è da segnalare una curiosa iniziativa dello sponsor della società giallorossa, l’imprenditore Adriano Marani proprietario dell’azienda di spedizioni Assitur, che ha inviato una lettera a tutti i colleghi industriali della Provincia invitandoli alla gara del Ceravolo della prossima domenica. Sarà l’occasione per sollecitarli a dare una mano d’aiuto alle Aquile?

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?