Salta al contenuto principale

La pioggia non dà tregua, Loiero:Situazione grave

Basilicata

La Calabria continua ad essere presa nella morsa del maltempo.La fascia più colpita è quella ionica catanzarese e crotonese."Abbiamo segnalazioni di danni gravi e di situazioni di emergenza sopratt

Tempo di lettura: 
2 minuti 15 secondi

La Calabria continua ad essere presa nella morsa del maltempo. Pioggia e vento stanno caratterizzando anche la giornata di oggi provocando anche la chiusura di scuole in diverse località. La fascia più colpita è quella ionica catanzarese e crotonese. Nel catanzarese, in particolare, allagamenti di negozi, case e scantinati sono segnalati nella zona di Soverato e Sant'Andrea sullo Ionio. A Botricello e Sellia Marina proseguono i lavori per tenere libera la statale 106 da fango e detriti portati dalla pioggia. A Crotone, il sindaco Peppino Vallone, a causa dei danni provocati dalla pioggia di ieri, ha disposto la chiusura dell’Istituto comprensivo Maria Grazia Cutuli per domani e martedì allo scopo di provvedere ai lavori di ripristino dei danni subiti dall’edificio scolastico. Scuole chiuse oggi anche a Corigliano Calabro e San Giorgio Albanese, nel cosentino, sempre per i danni registrati ieri. A San Giorgio Albanese sono caduti dei pali della corrente elettrica. Particolarmente difficile la situazione a Corigliano Calabro e a Schiavonea di Corigliano dove sono straripati due fiumi, il Mussalito e il Leccardo. Nella zona di Sant'Andrea allo Ionio, nel soveratese, sono all’opera tre squadre dei vigili del fuoco per liberare abitazioni e negozi allagati da almeno 30 centimetri d’acqua. Allagate anche numerose strade della zona con conseguenti disagi alla circolazione. In diversi punti, l’asfalto è saltato creando ulteriori problemi L’ondata di maltempo che da giorni, ormai, flagella la costa ionica calabrese, ha provocato anche la chiusura di una serie di strade provinciali nel crotonese. Si tratta delle provinciali 29 bivio Belvedere Spinello località Gipso ponte Cufalo Verzino; 40 e 41 Mesoraca-Zona industriale Cutro; 56 San Mauro Marchesato-S.Severina tra bivio Morile e la provinciale 25; 59 al Bivio Caravà con la strada provinciale 38 in località Oasi; 38 Rocca Bernarda paese-quadrivio ex-stazione ferroviaria. Chiuso al transito anche il ponte in ferro tra Corazzo e Rocca di Neto. «Abbiamo segnalazioni di danni gravi e di situazioni di emergenza soprattutto nella fascia ionica». Lo ha detto il presidente della Regione Calabria Agazio Loiero, al termine di una riunione per discutere dei danni del maltempo che si è svolta questa mattina nella Prefettura di Catanzaro, alla quale ha preso parte la task force per le emergenze di cui fanno parte anche la Protezione civile, i vigili del fuoco e altri corpi dello Stato impegnati nella tutela delle persone e del territorio. «La protezione civile – ha aggiunto Loiero – è in allerta da giorni, operando su diversi fronti. Queste piogge insistenti rischiano di aggravare la realtà di un territorio fragile e compromesso dalle alluvioni dell’inverno passato. Dobbiamo alzare la guardia». «E' una situazione difficile. Ci sono aziende in difficoltà e un’agricoltura che rischia il tracollo – ha concluso Loiero – e come Regione faremo tutto quello che si può fare per dare risposte concrete».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?