Salta al contenuto principale

A Dilettanti, i due volti
della prima di campionato

Basilicata

La Bawer Matera sorride e, trascinata da un super Longobardi, schianta in casa il Molfetta. La Publisys Potenza, al contrario, perde pesantemente contro il San Seevero in campo neutro

Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

PUBLISYS POTENZA - Potenza esce nettamente sconfitta dalla prima gara di campionato al Palasport Disfida di Barletta contro il San Severo (83-65). Poche le attenuanti in casa potentina. A parlare della sconfitta è stato l'assistent coach della Potenza 84 Sandro Lo Sardo che ha rimarcato: “Non abbiamo avuto la faccia tosta di reagire. Dovevamo prendere tanti colpi, non siamo stati capaci a darne altrettanti al San Severo. I nostri giocatori non hanno mostrato la personalità necessaria a ribaltare la situazione”. Il commento di Sandro Lo Sardo va oltre: “Abbiamo giocato male gli ultimi due quarti. Siamo stati molto discontinui, non c'è stata quella cattiveria che serve a vincere le partite”.

BAWER MATERA - Abbracci e pacche sulle spalle, sorrisi che si sprecano, dopo il 79-69 rifilato al Molfetta. «Iragazzi hanno fatto tutto bene, anche se effettivamente il Molfetta era sempre alle nostre spalle e non ci ha preoccupato, però è mancato il là per chiudere la gara. Questa sera abbiamo sfoderato una gran difesa, e gli abbiamo reso difficile le loro conclusioni al tiro, siamo stati tutti attenti e tutti in campo hanno fatto a dovere la loro parte», ha detto il coach Corà. Proprio il non chiudere la gara è un segno di poca personalità. «Questo lo capiremo dopo se è un fatto sporadico, ricordiamoci che loro si son fatti sotto con un tecnico fischiatoci per un fallo antisportivo dubbioso, poi fermandoci un contropiede di Longobardi, comunque si è notato che l'avversario faceva fatica a raggiungerci». Dalla partita di oggi in cosa si dovrà migliorare.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?