Salta al contenuto principale

Lamezia: protestano i lavoratori socio-psico-pedagogici dell'As

Basilicata

La protesta per il mancato inquadramento nella sanità pubblica ognuno per il proprio profilo professionale

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

Alcuni lavoratori dell’equipe socio-psico-pedagogiche si sono incatenati questa mattina davanti alla sede di Lamezia Terme dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro.
I lavoratori, hanno spiegato, protestano per il mancato inquadramento nella sanità pubblica ognuno per il proprio profilo professionale. Solidarietà ai lavoratori, che in tutta la Calabria sono circa 500, è stata espressa dalla Federazione di Catanzaro del Prc.
«E' grave – è scritto in una nota del partito – che la Regione Calabria, a distanza di mesi, non abbia ancora trasferito i fondi necessari per inquadrare, nelle rispettive Aziende sanitarie, queste figure professionali, che nonostante questo elemento giuridico fondamentale, prestano la loro attività altamente professionale e lavorativa all’interno delle Asp. Un’attività professionale che consente il funzionamento di servizi sanitari essenziali per il diritto alla salute dei cittadini».
«La Regione – conclude la nota del Prc – ha avviato il trasferimento senza preoccuparsi di reperire i fondi per gli adeguamenti contrattuali. Riteniamo che la Regione deve fare presto nel trasferire i fondi necessari per mettere fine a questa incertezza lavorativa e di vita».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?