Salta al contenuto principale

'Ndrangheta, sgombrato a Reggio immobile confiscato ai De Stefano

Basilicata

La polizia ha sgombrato un immobile nel quartiere Archi confiscato a Francesco Antonio Saraceno, esponente del clan

Tempo di lettura: 
0 minuti 32 secondi

La polizia ha sgombrato a Reggio Calabria un immobile confiscato ad un presunto affiliato alla cosca De Stefano della 'ndrangheta, Francesco Antonio Saraceno, di 60 anni. L’immobile (nella foto), ubicato nel quartiere Archi, era stato confiscato nel 2006 dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria dopo il sequestro avvenuto due anni prima.
Saraceno è indicato dagli investigatori come un esponente di vertice della cosca De Stefano, una delle più attive di Reggio Calabria e che proprio ad Archi ha la sua base operativa.
L’immobile che è stato fatto sgombrare è stato acquisito dal personale dell’Agenzia del Demanio di Reggio Calabria e sarà destinato a finalità di carattere pubblico.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?