Salta al contenuto principale

E' già Potenza-Verona
Grande attesa tra i tifosi

Basilicata

Grande attesa in città per l'arrivo della corazzata veneta. I precedenti, tutti in serie B, sono in aprità tra le due squadre. Consigliabile comprare i biglietti entro sabato

Tempo di lettura: 
2 minuti 25 secondi

C'è il fascino di una sfida assai attesa in città e che vedrà certamente accorrere allo stadio tanti spettatori. A tal proposito il Potenza ha invitato tutti coloro che intendono assistere alla partita di permunirsi per tempo del tagliando per evitare le code degli ultimi giorni, data l'importanza dell’evento e la grande richiesta di tagliandi già registrata.
La società ha per questo predisposto l'attivazione delle prevendite già da lunedì scorso. E’ opportuno ricordare in tal senso che i biglietti saranno in vendita fino alle ore 13 di domenica e dopo non sarà possibile assolutamente acquistarli.
Sul fronte della tifoseria ospite, comunque, va preso atto che, nonostante la lunghezza della trasferta, saranno in tanti i veronesi sugli spalti del Viviani. La richiesta di tagliandi è stata corposa, ma la capienza del settore ospiti consentira ai supporter gialloblu di essere non più di 500 in Basilicata.
Stando a quanto percepito on line, sembra che possano essere non meno di 300 gli scaligeri, un numero decisamente consistente e che conferma la forza e la vitalità di una tifoseria da sempre al centro dell’attenzione di chi analizza i movimenti ultras. Dopo tutto, anche la forza degli oltre 11 mila abbonamenti per la gare casalinghe è un chiaro segnale di attaccamento alla società, nonostante di Verona ci sia in serie A anche il Chievo.
I PRECEDENTI La prima volta fu nel 1963, il primo dicembre. Finì 1-1 con le reti di Bonatti per i veneti e il pareggio su rigore di Viacava per il Potenza (al ritorno, il 26 aprile 1964 una doppietta di Rosito consentì al Potenza di espugnare il campo veneto per 2-1). La classifica di fine anno collocò il Potenza al nono posto e il Verona al sesto. Due vittorie per i lucani nella stagione 64-65: al Viviani era il 13 settembre ‘64. Finì 2-1 con due autoreti dei veneti. Ma memorabile fu, al ritorno (era il 7 febbraio 65), il 3-0 rifilato al Verona nella prima gara che si giocò al Bentegodi. Segnarono Rosito e due volte Bercellino. Al termine dell’anno: Potenza quinto, Verona quattordicesimo. Ancora: era il 5 settembre 1965 quando Baisi e Lodi inchiodarono la sfida del Viviani sul 2-0 per i padroni di casa; al ritorno (6 febbraio 1966) il Verona vinse per la prima volta contro il Potenza, in casa 2-1. Successo bissato nella stagione successiva, il 6 novembre 1966, firmato Da Silva. Al ritorno (il 9 aprile 1967) in Basilicata 1-1: con il vantaggio ospite di Savoia u rigore e il pareggio potentino di Veneranda. L’ultimo precedente è del 26 novembre 1967, quando Flaborea regalò il successo ai veneti. Il Verona vinse 4-0 anche la gara di ritorno il 21 aprile del 1968 e andò in A. Riassumendo i numeri, quindi, per cinque stagioni di fila il Potenza ha sfidato il Verona e sempre in Serie B. Il bilancio è assolutamente paritario, visto che si contano quattro vittorie a testa e due pareggi. Al Viviani gli scaligeri hanno vinto appena una volta su cinque, perdendo in due circostanze e pareggiando altre due volte.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?