Salta al contenuto principale

Porta un maialino in aereo, ma non vuole che viaggi nella stiva così rinuncia al volo

Basilicata

È accaduto all'aeroporto di Fiumicino ad un uomo che doveva recarsi in Calabria, saputo che il suo animale non poteva stargli accanto ha rinunciato al volo e ha preso l'auto

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

Di volare da Fiumicino a Lamezia Terme senza avere accanto a sè Rocco, il suo amatissimo maialino, cui era stato invece destinato un posto nella stiva dell’aereo, non se l’è proprio sentita e così ha rinunciato al volo e in Calabria ci è andato, sì, ma in automobile. A raccontare l’episodio, che sarebbe avvenuto agli inizi di settembre, è Walter Patassini. «Telefonicamente – riferisce l'uomo – mi era stato detto che pagando 30 euro avrei potuto far viaggiare con me il maialino. In aeroporto mi è stato invece fatto presente che Rocco non poteva essere considerato un animale domestico come un cane o un gatto e che quindi potevo eventualmente stivarlo pagando 110 euro. Ma come, ho replicato, George Clooney viaggia spesso in compagnia del suo maialino e io non posso farlo? Non c'è stato nulla da fare. A quel punto, per raggiungere la mia famiglia in vacanza a Lamezia Terme e per non separarmi dal mio maialino, ho quindi optato per il viaggio in auto con Rocco, ovviamente, seduto accanto a me»

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?