Salta al contenuto principale

Cosenza: un particolare sul corpo lo inchioda, arrestato
romeno per violenza sessuale

Basilicata

L'uomo si chiama Nelu Mihail Ababei, 31 anni, sposato in Romania ma residente da solo in Italia, dove si trova per lavoro

Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

Ha stuprato una connazionale romena il 16 agosto scorso, ma è stato identificato ed arrestato, ieri sera, per un particolare anatomico molto originale: ha tre palline di plastica inserite sotto la pelle del pene.
La strana protesi sarebbe in grado di aumentare il proprio piacere e quello della partner ed è stata realizzata, secondo quanto riferito dai Carabinieri della Compagnia di Rende (CS), che hanno eseguito l’arresto, in maniera artigianale.
L'uomo si chiama Nelu Mihail Ababei, 31 anni, sposato in Romania ma residente da solo in Italia, dove si trova per lavoro. La vittima è una trentenne che abita con il marito a Lappano, nella presila cosentina.
Il giovane avrebbe, intorno alle 8 di mattina dello scorso 16 agosto, sfondato la porta dell’abitazione della donna, che era sola in casa. Con un coltello l’avrebbe minacciata e costretta ad avere un rapporto sessuale con lui, procurandole anche diversi lividi e lesioni.
La donna ha poi denunciato il fatto ai Carabinieri di San Pietro in Guarano, che hanno fatto indagini nella comunità romena della zona, fino a stringere il cerchio intorno al violentatore. Più di uno, tra i sospettati, è stato visitato, fino a scoprire il particolare originale, descritto dalla donna, che ha inchiodato l’arrestato.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?