Salta al contenuto principale

Emergenza ambientale: la Regione chiede incontro al Governo

Basilicata

Approvato all'unanimità dal Consiglio regionale della Calabria, un documento relativamente alle questioni dell’emergenza ambientale nella regione

Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

Il Consiglio regionale della Calabria, a conclusione della seduta dedicata alle questioni dell’emergenza ambientale nella regione, ha approvato all’unanimità un documento con cui si chiede un «incontro urgente con la Presidenza del Consiglio dei Ministri e col Ministero dell’Ambiente per approfondire le varie questioni sul tappeto».
In particolare, il Consiglio chiede al Governo che «venga celermente caratterizzato il materiale contenuto a bordo della nave rinvenuta nel mare di Cetraro e che venga effettuata la sua rimozione; che venga finanziato un piano straordinario di individuazione ed eventuale rimozione di altre navi affondate contenti rifiuti tossici; che parta l’immediata bonifica dei siti di interesse nazionale Pertusola, Cerchiara di Calabria e Cassano allo Jonio e dei siti inquinati da conglomerato idraulico catalizzato e che venga caratterizzato e bonificato il sito del torrente Oliva e le aree ricadenti nei comuni di Aiello Calabro, Serra d’Aiello e Cleto».
Il Consiglio regionale della Calabria chiede anche «l'istituzione di una specifica unità di crisi sulle questioni ambientali in Calabria composta da membri del Governo e del Consiglio regionale»

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?