Salta al contenuto principale

Minacce a Buccico: un biglietto e carne avariata

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 46 secondi

di PIERO QUARTO
NON C’È PACE per il sindaco, oggi dimissionario, di Matera Nicola Buccico alle prese in queste ore non solo con gli avvenimenti politici ma anche con qualche episodio particolarmente sgradevole che appare proprio come un vero e proprio gesto intimidatorio o come minimo come uno scherzo di cattivissimo gusto.
Ieri mattina la persona che fa le pulizie nello stabile dove Buccico abita ha trovato un involucro di carne putrefatta con un messaggio: “Dopo le tue dimissioni mangiati anche questo. Buona fortuna”.
E' il contenuto scritto in dialetto sul coperchio di cartone di un contenitore per alimenti in alluminio in cui, all'interno, c'erano due pezzi di carne putrefatta. La carne è stata lasciato ieri mattina nei pressi dell'abitazione del sindaco dimissionario di Matera, l'avvocato Emilio Nicola Buccico.
Buccico, che si è dimesso dall'incarico lunedì scorso, pur rimanendo amareggiato, non ha voluto dare seguito alla vicenda che, sulla prime, sembra un gesto di grande inciviltà.
Dentro, un contenitore di alluminio che riportava la frase dialettale scritta con una matita e una grafia dai tratti infantili.
Sul caso indagano i carabinieri del Reparto operativo che, coordinati dal capitano Michele Basilio, stanno facendo accertamenti sulla busta, sul contenitore e sul messaggio. Buccico ieri ha partecipato regolarmente ad un'udienza in Tribunale, non modificando per questo spiacevole episodio i propri impegni e nel pomeriggio di ieri decisamente amareggiato ha commentato: «non so darmi una spiegazione di queste cose, certo ci sono rimasto male. Sono episodi che turbano la tranquillità familiare ma vorrei evitare di enfatizzarli».
Il sindaco ha preferito però non avventurarsi in interpretazioni di quello che è quantomeno uno scherzo di cattivissimo gusto: «posso anch’io interpretarlo in questa maniera qui, ma certo non so darmi una spiegazione di questo gesto» ha concluso lo stesso primo cittadino.
C’è da sottolineare come nei mesi passati non siano mancati altri episodi spiacevoli nei confronti di Buccico soprattutto una lettera con delle pallottole che era stata inviata al sindaco della città all’inizio del 2008 e della quale poi la Polizia aveva individuato il responsabile, in altre occasioni scritte offensive nei confronti del sindaco in una zona centrale della città è stata immediatamente coperta.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?