Salta al contenuto principale

Ora sono al sicuro i cani nei Sassi

Basilicata

Intervento dei Nas a seguito del servizio di "Striscia la Notizia", liberati i 28 animali che erano rinchiusi e malnutriti, quattro le persone denunciate. Il sindaco Buccico ringrazia l'inviato del pr

Tempo di lettura: 
2 minuti 14 secondi

di MICHELANGELO FERRARAMATERA - I CANI TENUTI abbandonati nel rione Malve dei Sassi, sono stati liberati. Dopo il servizio di Edoardo Stoppa inviato di Striscia la Notizia, i militari del NAS Nucleo Antisofisticazioni Comando Carabinieri per la Tutela della Salute di Potenza in collaborazione con il personale della L.I.D.A. (Lega Italiana dei Diritti degli Animali) del Personale delle ASL Veterinarie e del Comando di Polizia Municipale, hanno compiuto le operazioni necessarie a liberare gli animali e a deferire i quattro responsabili all'Autorità Giudiziaria per violazioni riconducibili al maltrattamento degli animali nonché per non aver provveduto all'identificazione degli animali e alla relativa registrazione presso l'anagrafe canina.
I quattro denunciati sono anche responsabili dell'occupazione abusiva dei locali demaniali chiusi con alcune catene e catenacci al cui interno tenevano chiusi cani che venivano usciti solo in alcuni giorni. hanno vissuto due anni di inferno chiusi tra i rifiuti.
I ventotto cani di cui solo 12 microcippati di razze diverse tra cui molti cuccioli, sono stati trasferiti nel canile comunale per le cure e le profilassi di cui necessitano.
L'intervento dei militari dei Nas ha messo in luce la situazione di degrado dei cani che erano detenuti in locali inidonei, umidi, senza pavimentazione adeguata, non sufficientemente illuminati e privi di approvvigionamento di acqua potabile. Alcuni animali secondo il servizio andato in onda, presentavano delle ferite che potrebbero far nascere il sospetto che siano usati per i combattimento.
La vicenda ha destato stupore e sconcerto tra i cittadini che hanno a cuore gli antichi rioni in tufo e che da tempo in diversi modi segnalavano le situazioni di degrado.
La segnalazione è stata fatta da cittadini residenti che avevano notato qualcosa di strano che si nascondeva dietro i cancelli di quei locali ripuliti dai rifiuti e rimasti inutilizzati.
Una situazione quella dei cani “sfuggita” al controllo dell'amministrazione comunale che provvide a chiudere i locali demaniali per evitare che si creassero situazioni di disagio come queste senza monitorare nel tempo l’evolversi dei fatti.
Intanto, come promesso in televisione, l'inviato di Striscia la Notizia Edoardo Stoppa che ha seguito il caso per tre settimane, ieri è tornato nei Sassi per verificare di persona dell'intervento dei militari e della risoluzione positiva della vicenda.
Il servizio sui cani affidati al canile comunale è stato trasmesso nella puntata di ieri sera dove Edoardo Stoppa è riuscito ad incontrare anche il sindaco Emilio Nicola Buccico (irreperibile nel primo servizio) che ha dichiarato “ i cani sono nel canile e sono contento per l’intervento dei Nas. Ringrazio Striscia e Notizia per aver aperto una finestra sull’attualità di Matera”.
I cani ora stanno benissimo e la società Argo che gestisce il canile ha lanciato un appello a quanti vorranno adottare un cucciolo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?