Salta al contenuto principale

Sanità, Berlusconi: "in Calabria, sarà commissariata"

Basilicata

Le dichiarazioni sul settore della sanità calabrese del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi

Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

La sanità in Calabria sarà commissariata, e questo sarà «solo il primo passo perchè qui il lavoro da fare è veramente immenso, difficile e tutt'altro che sereno», visto la presenza della criminalità organizzata. Berlusconi ribadisce che «il governo ha deciso la tolleranza zero per le regioni che non sanno tenere in ordine i conti della sanità e la Calabria purtroppo è tra queste. Abbiamo già commissariato Lazio, Abruzzo, Campania e Molise - continua – e lo abbiamo fatto a rgion veduta».
La Calabria, conclude Berlusconi, «è una delle regioni peggio messe sia per l'ammontare del deficit che per la qualità dell’assistenza sanitaria: il commissario sarà solo il primo passo».
Berlusconi ha anche affermato che c'è tutta l'intenzione di andare avanti con il progetto per la realizzazione del Ponte sullo Stretto e che a breve, nominerà un commissario per l'A3 Salerno - Reggio Calabria, che «avrà il compito di velocizzare i lavori e vigilare sugli appalti».
Il Ponte, ribadisce Berlusconi, «fa parte del nostro programma e stiamo andando avanti con le procedure che anche in questo caso erano state bloccate dal governo della sinistra». Secondo Berlusconi «non ha senso» contrapporre la realizzazione del Ponte con i lavori per la Sa-Rc, «perchè ogni opera ha le sue fonti di finanziamento».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?