Salta al contenuto principale

Calcio: Mirabelli promuove il Cosenza

Basilicata

1ª Divisione. Il dg felice per la vittoria: «Fiore si aggregherà in questi giorni: ha lavorato sodo». «Tifosi-squadra la sinergia vincente. Scotto? Proveremo a farlo nostro»

Tempo di lettura: 
3 minuti 2 secondi

Il vento è cambiato e non spira più a sfavore del Cosenza di Mimmo Toscano. La vittoria contro il Foggia ha riportato la giusta serenità nello spogliatoio e in un ambiente, quello della tifoseria rossoblù, che ha mostrato nell’occasione una grande maturità, spingendo la squadra alla vittoria come non mai in questa prima parte della stagione al San Vito. «L’ambiente ha finalmente riabbracciato la squadra - dice un sereno dg Mirabelli a 24 ore di distanza dai primi tre punti interni - La vittoria sui satanelli ha riconfermato la validità di Toscano e dei ragazzi. Il nostro campionato è appena iniziato. Il nostro obiettivo? Fare più punti possibile, pensando a una gara per volta, mantenere la serenità giusta. Tutto questo dovrà essere la nostra forza fino alla fine del campionato». Tante le note positive del vittorioso match di due giorni fa. E le sottolinea lo stesso Mirabelli. «Innanzitutto i tre punti - afferma il dg - che sono un vero e proprio toccasana. E’ vero che il Foggia ha dei problemi, ma il Cosenza ha giocato bene, ha corso tanto dal primo all’ultimo minuto e la vittoria è strameritata. Mi è piaciuta la personalità del gruppo, anche se a nessuno adesso è consentito di abbassare la guardia. Ma più di tutto mi è piaciuta la splendida sinergia che si è creata tra squadra e tifosi: tutti insieme, gli uni per gli altri verso la vittoria. Questo mi fa stare sereno, la squadra non è sola, l’ambiente è a nostro favore. Negli ultimi due anni tutto questo ci ha fatto arrivare lontano. Bisogna continuare su questa squadra». Mirabelli insiste anche sui singoli. «Biancolino lo conoscevamo tutti - afferma - domenica è stato tra i migliori e sta tornando in ottima forma. Di Scotto saltano agli occhi i tre gol in due partite: il ragazzo inizialmente ha avuto dei problemi fisici, poi si è ripreso alla grande. Ha fatto vedere di che pasta è fatto. Deve comunque migliorare e stare sempre sulla corda. Così potrà togliersi belle soddisfazioni». E’ naturale che Gigi Scotto debba ancora farsi le ossa e non è sicuramente il caso che si esalti o che lo si esalti più del dovuto. E’ arrivato dalla Primavera del Genoa, ma si è calato in un torneo difficile come la 1ª Divisione con il carattere giusto, tanto che, viste le qualità del giovane bomber, molti tifosi si chiedevano, proprio nella giornata di ieri, se non fosse il caso di intervenire per trasformare il prestito in qualcosa di più sostanzioso a favore del Cosenza. Mirabelli tranquillizza. «Con il Genoa abbiamo appuntamento a gennaio. Siamo legati a doppia mandata con la società del grifone, perché loro hanno il nostro Doninelli. Lavoreremo per assicurarci almeno la metà di Scotto». Per un rossoblù che emerge, ce n’è un altro che aspetta ancora di esordire: Stefano Fiore. E su questo fronte sembrano arrivare buone notizie. «Dovrebbe aggregarsi al gruppo in questa settimana - dice Mirabelli - e quindi essere a disposizione già dalla gara di lunedì sera a Potenza. Stefano ha seguito un programma di recupero personalizzato e si è deciso di aspettarlo con serenità. Dobbiamo dire che è stato proprio sfortunato, ma è un grande professionista e sta lavorando, mattina, pomeriggio e sera per farsi trovare pronto. Sono certo che ci darà il suo grande contributo perché ha una grande voglia. Siamo innamorati di lui, i tifosi cosentini sanno chi è e presto lo rivedremo finalmente combattere in campo con la maglia rossoblù». La squadra riprenderà oggi la preparazione nonostante a Potenza si giochi lunedì sera (diretta tv su RaiSat alle 20,45). La partenza per la città lucana avverrà domenica mattina dopo la rifinitura. C’è grande attesa per una partita che dovrà confermare ciò che di buono si è visto domenica scorsa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?