Salta al contenuto principale

Acqua non potabile a La Martella

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 39 secondi

di PIERO QUARTO
UN BATTERE che solitamente si trova in circolazione ma che non dovrebbe essere nell’acqua è stato individuato in una conduttura del borgo La Martella che porta alla locale scuola elementare. Questo ha reso necessario un intervento congiunto di Asm, Acquedotto Lucano e Comune per risolvere in tempi rapidi la situazione.
Da un paio di giorni dunque delle autobotti servono il borgo per evitare che quell’acqua non potabile possa essere bevuta, nel frattempo Acquedotto Lucano sta provvedendo ad intervenire per risolvere il problema che si è presentato.
E’ questo quanto avvenuto negli ultimi giorni nel borgo a pochi chilometri dalla città e che ha indotto il Sindaco Emilio Nicola Buccico a disporre con ordinanza, l'immediata sospensione dell'erogazione dell'acqua potabile della rete interessata ed afferente al fontanino pubblico di via Arno di Borgo La Martella e alla scuola materna sita nel borgo stesso.
Il provvedimento, comunicato alla popolazione solo nella tarda mattinata di ieri non ha mancato di creare preoccupazioni tra la gente inconsapevole di cosa stava succedendo. In realtà da verifiche fatte si tratterebbe di un normale intervento di controllo che l’Arpab mette in atto sull’acqua con periodicità e che avrebbe portato a scoprire il battere in questione. La chiusura della condotta interessata non dovrebbe però provocare altri problemi ai residenti.
Comunque la situazione dovrebbe tornare alla normalità nel giro di un paio di giorni e a titolo precauzionale è stata chiusa l’acqua potabile in tutto il borgo.
La situazione in via di risoluzione sarebbe confermata dal fatto che non si è ritenuto opportuno neppure chiudere la scuola elementare di La Martella, ci si è limitati esclusivamente a chiudere i bagni.

Nella tarda mattinata di ieri il comunicato stampa del Comune ha spiegato come «la disposizione del sindaco si è resa necessaria alla luce di alcune indagini effettuate dall'Arpab su alcuni campioni di acqua potabile prelevati dalla fontana pubblica e nella scuola e in cui si è riscontrata la presenza di un battere.
Pertanto, dopo una riunione tenutasi al Palazzo Municipale tra i tecnici di Acquedotto Lucano e il dirigente dell'Ufficio Igiene e Ambiente del Comune, si è deciso di intervenire mediante l'inibizione del solo uso potabile dell'acqua all'intero borgo La Martella, al fine di consentire una preventiva bonifica dell'intera rete idrica del Borgo.
Al fine di salvaguardare la salute e la pubblica utilità, pur mantenendo la distribuzione idrica al solo scopo non potabile, è stato disposto un servizio sostitutivo, mediante l'installazione di autobotti, per garantire le necessità idrico-potabili della popolazione del Borgo La Martella.
La società Acquedotto Lucano ha effettuato le relative operazioni di bonifica della rete idrica, attraverso ogni utile intervento alla rimozione dell'inconveniente, che in queste ore è in fase di risoluzione».
Una soluzione della situazione dovrebbe arrivare oramai in tempi brevi, l’unica dubbio che rimane è se ci sia stato o meno un difetto di comunicazione che ha impedito ai tre enti coinvolti di informare tempestivamente i cittadini di quanto stava avvenendo.
Ai residenti del Borgo La Martella rimangono inoltre piccoli disagi provocati proprio dalla mancanza di acqua potabile che dunque li costringe, fors’anche per la giornata di oggi anche se non si dovrebbe andare oltre, a doversi rifornire con le autobotti attive ancora nel tardo pomeriggio di ieri.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?