Salta al contenuto principale

Cittanova: pensionato muore soffocato
in casa durante una rapina

Basilicata

Aveva le mani legate con una cinta e la testa avvolta da un maglione che, secondo quanto è emerso dai primi accertamenti, ne ha provocato il soffocamento

Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

Un pensionato di 82 anni, Agostino Longo, è morto soffocato nel corso di una rapina compiuta da alcune persone non identificate nella sua abitazione, in località Petrara di Cittanova. A trovare il cadavere è stata una nipote del pensionato quando stamattina è andata a casa per aiutarlo, come faceva ogni giorno, nelle faccende domestiche. Longo, il cui corpo era riverso in camera da letto, aveva le mani legate con una cinta e la testa avvolta da un maglione che, secondo quanto è emerso dai primi accertamenti, ne ha provocato il soffocamento. La nipote del pensionato, dopo avere scoperto il cadavere, ha chiamato i carabinieri della Compagnia di Taurianova. Le indagini sono dirette dal procuratore della Repubblica aggiunto di Palmi, Emilio Crescenti. L’omicidio non ha avuto testimoni perchè Longo viveva da solo. I carabinieri, nel tentativo d’identificare i responsabili dell’assassinio, stanno verificando la posizione di alcuni giovani appartenenti alla micro criminalità ed agli ambienti dei tossicodipendenti della Piana di Gioia Tauro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?